Atletica, Paolo Dal Molin: “A questo punto voglio vedere cosa c’è dopo”. Luminosa Bogliolo: “Di Lazzaro come avversaria un vantaggio”

Più di una parola di felicità per quanto riguarda la giornata di ieri ai Campionati Italiani. Paolo Dal Molin e Luminosa Bogliolo hanno messo nero su bianco in chiaro le loro speranze verso ciò che sarà nei prossimi mesi. E anche ai microfoni della FIDAL non fanno mistero della loro soddisfazione.

Queste le parole di Paolo Dal Molin, che ha ritoccato il record italiano in 13″27: “Sono otto anni che aspetto questo momento, otto anni che mi batto per essere qui, e per togliermi questo marchio da ‘indoorista’ che mi porto dietro da un po’. Ce l’ho fatta, e sono davvero felice. Sul piano tecnico, penso si possa fare anche qualcosa di meglio: ho commesso qualche errore, e infatti, quando all’arrivo ho visto il tempo (13″41, N.d.R.) ho detto a me stesso che ci stava, che era giusto. Poi, è venuto fuori il tempo corretto, il 13″27 del record italiano, e allora a questo punto voglio vedere cosa c’è dopo, cosa potrà venire nelle prossime occasioni. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno creduto in me, io non mollo mai

Così si è invece espressa Luminosa Bogliolo dopo il 12″90 sui 100 ostacoli: “Sì, sono tornata a correre nettamente al di sotto dei 13 secondi, che è quello che volevo; nelle ultime uscite mi ero stabilizzata intorno ai 13 secondi netti, o appena sotto, questo tempo mi restituisce la dimensione che preferisco. L’esperienza internazionale, quella che ho vissuto a Doha mi fa capire che per emergere bisogna ancora crescere molto, correre intorno ai 12″60-12″70, ma è quello che voglio fare in prospettiva, lavoro per riuscirci. Oggi è stata una bella gara, e non posso che ringraziare Elisa Di Lazzaro per essere al mio fianco. Avere un’avversaria come lei in casa è un vantaggio, altre sono costrette ad andare in giro per incontrare gli stimoli che lei riesce a darmi“.

Quest’oggi si disputerà l’ultima giornata della manifestazione tricolore, particolarmente intensa in quel di Rovereto anche per trarre utili indicazioni in vista del futuro più prossimo.

Foto: FIDAL Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto2, risultati warm-up GP Olanda: Raul Fernandez impressiona, bene anche Di Giannantonio e Bezzecchi

MotoGP, risultato warm-up GP Olanda 2021: Vinales ancora il migliore, Bagnaia 9° e Valentino Rossi nella top-10