Rugby, PRO14 Rainbow Cup 2021: Benetton-Zebre 34-27. Primato in classifica per i trevigiani

Terza vittoria in altrettanti incontri per il Benetton Treviso nella PRO14 Rainbow Cup 2021 di rugby: il derby con le Zebre va ai trevigiani per 34-27, e così i veneti restano imbattuti nel torneo, incamerano il bonus offensivo e salgono a quota 14 rafforzando il primato in graduatoria. Soltanto bonus difensivo per gli ospiti.

Nel primo tempo le Zebre passano in vantaggio al 27′ con un piazzato di Canna, ma i padroni di casa si scuotono e nel finale della frazione ribaltano la contesa: al 38′ meta di Halafihi con trasformazione di Garbisi, a ruota al 39′ meta di Ioane con nuova conversione di Garbisi per il 14-3 con cui si va al riposo.

Nella ripresa reazione delle Zebre, con la meta di D’Onofrio al 48′ e la trasformazione di Canna. Immediata replica dei padroni di casa: al 50′ meta di Lucchesi e conversione di Garbisi. Canna risponde dalla piazzola al 52′, ma al 55′ la meta di Padovani trasformata da Garbisi chiude virtualmente i conti.

Al 66′ Garbisi allunga ancora dalla piazzola, ma nel finale le Zebre riducono le distanze con le mete di Biondelli al 71′ e di Violi al 75′, con due conversioni di Canna. A tempo scaduto il piazzato di Garbisi fissa il punteggio sul definitivo 34-27.

Foto: LM / Ettore Griffoni

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Benetton Rugby PRO14 Rainbow Cup 2021 Zebre Parma

ultimo aggiornamento: 15-05-2021


Lascia un commento

Tennis, Lorenzo Sonego rinuncia all’ATP di Lione. Lorenzo Musetti entra in tabellone

Giro d’Italia 2021, Campo Felice chiarirà le ambizioni di Giulio Ciccone