Internazionali d’Italia, piove a Roma! Slitta Djokovic-Tsitsipas. Sonego-Rublev in ritardo?

E’ arrivata la pioggia a Roma: sospesi i match degli Internazionali d’Italia 2021 di tennis. Finora sono stati completati quattro degli otto incontri di singolare in programma, mentre altri due sono stati sospesi poco dopo l’inizio e potrebbero dunque esserci dei ritardi nel completamento dei quarti di finale.

Sul Centrale la croata Petra Martic ha superato la statunitense Jessica Pegula per 7-5 6-4, poi lo spagnolo Rafael Nadal ha battuto il tedesco Alexander Zverev per 6-3 6-4. Al momento della sospensione erano in campo il serbo Novak Djokovic e l’ellenico Stefanos Tsitsipas, con quest’ultimo avanti nel primo set 4-3 e servizio al momento dello stop. Non prima delle ore 18.00 è previsto il via del match tra la polacca Iga Swiatek e l’ucraina Elina Svitolina.

Sulla Grand Stand Arena, invece, prima lo statunitense Reilly Opelka ha superato l’argentino Federico Delbonis per 7-5 7-6 (2), poi la ceca Karolina Pliskova ha battuto in rimonta la lettone Jelena Ostapenko per 4-6 7-5 7-6 (1), mentre al momento della sospensione l’australiana Ashleigh Barty e la statunitense Cori Gauff si trovavano sul 2-2 nel primo set. Dopo questo match, ma comunque non prima delle ore 19.00, si giocherà la sfida tra Lorenzo Sonego ed il russo Andrey Rublev.

Dunque c’è ancora margine perché i due match della sessione serale non inizino in ritardo, ma comunque con l’arrivo della pioggia a Roma c’è il rischio che il programma odierno subisca degli slittamenti, con conseguente allontanamento del pubblico a ridosso delle ore 22.00, come avvenuto ieri.

AGGIORNAMENTO ORE 18.40

Il match tra l’australiana Ashleigh Barty e la statunitense Cori Gauff è terminato con il ritiro della seconda sul punteggio di 6-4 2-1 per la numero 1 del mondo. Dopo questo match, ma comunque non prima delle ore 19.00, si giocherà la sfida tra Lorenzo Sonego ed il russo Andrey Rublev, pioggia permettendo.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Rainbow Cup 2021: Benetton Treviso – Zebre, è già ora di rivincita

Moto2, Sam Lowes regola Raul Fernandez e Bezzecchi in FP2 a Le Mans. Di Giannantonio fatica ma è nei 14