Seguici su

Ciclismo

Giro d’Italia 2021, Andrea Vendrame vince a Bagno di Romagna. Ciccone e Nibali attaccano in coppia!

Pubblicato

il

Tanta, troppa sfortuna, ma finalmente una gioia che ripaga di tutti gli sforzi: il Bel Paese torna a gioire nel Giro d’Italia 2021, la dodicesima tappa è infatti griffata Andrea Vendrame. Il veneto dell’AG2R Citroen si impone sul traguardo di Bagno di Romagna in una frazione durissima, gestita al meglio a livello tattico: per lui ovviamente il successo più bello della carriera. In chiave classifica generale non cambia nulla: sempre in Maglia Rosa Egan Bernal.

Inizio di frazione nervosissimo e ricco di rischi e di attacchi. A pagarne le spese è stato Alessandro De Marchi, ex Maglia Rosa della Israel Start-Up Nation, finito a terra e costretto al ritiro per la frattura della clavicola. Dopo un’ora a tutta è andato via il tentativo giusto di fuga. Sedici corridori in avanscoperta: Geoffrey Bouchard e Andrea Vendrame (AG2R Citroen Team), Dries De Bondt (Alpecin-Fenix), Simone Ravanelli e Natnael Tesfatsion (Androni Giocattoli Sidermec), Giovanni Visconti (Bardiani CSF Fainzanè), Nicolas Edet (Cofidis Solutions Crèdits), Mikkel Honorè (Deceuninck – Quick-Step), Vincenzo Albanese (EOLO-Kometa), Simone Petilli (Intermarchè Wanty Gobert), Guy Niv (Israel Start-Up Nation), George Bennett (Team Jumbo-Visma), Chris Hamilton (Team DSM), Victor Campenaerts (Qhubeka-ASSOS), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo) e Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

Il gruppo Maglia Rosa non si è minimamente preoccupato degli attaccanti, visto che nessuno fosse pericoloso in chiave classifica generale. Sempre la Ineos Grenadiers a condurre il plotone, staccato però di oltre 10′. Nella seconda parte di gara è stato il maltempo a colpire la corsa, ma fortunatamente non ci sono stati particolari problemi.

L’azione decisiva, tra i fuggitivi, è partita ovviamente sull’ultimo GPM, quello del Passo del Carnaio. Più allunghi davanti, quello più incisivo è stato quello di Andrea Vendrame che ha guadagnato un piccolo gap su Hamilton, Brambilla e Bennett, che sono riusciti a rientrare in un secondo momento. I quattro si sono dati battaglia in discesa, ma il tutto si è deciso a 3 chilometri dal traguardo: attacco di Hamilton con Vendrame alla ruota. L’azzurro ha gestito al meglio il finale, dominando la volata ristretta e trionfando a braccia alzate. Secondo Hamilton, poi Brambilla, Bennett e Visconti.

Nel gruppo principale attacco a sorpresa della coppia Trek-Segafredo formata da Vincenzo Nibali e Giulio Ciccone, per i due solo qualche secondo guadagnato e la pronta risposta della Ineos Grenadiers. Nella successiva discesa Nibali ci ha riprovato, riuscendo a strappare 8” al drappello della Maglia Rosa. 

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *