Seguici su

Pallavolo

Volley, i convocati dell’Italia per la Nations League: Zaytsev e i big in lista. Blengini non sarà l’allenatore

Pubblicato

il

È stata comunicata la lista delle 35 persone con cui l’Italia affronterà la Nations League 2021 di volley maschile in programma a Rimini dal 28 maggio al 27 giugno. Si tratta di un elenco allargato, che andrà ridotto a 25 unità entro il prossimo 14 maggio. Si tratta del numero massimo di persone per squadra, che comprende non soltanto i giocatori ma anche allenatore e altre figure professionali.

Il gruppo entrerà nella “bolla” di Rimini il 24 maggio e vi rimarrà praticamente per un mese. Gli azzurri giocheranno 15 partite preliminari, al termine delle quali le quattro migliori squadre classificate (sulle 16 partecipanti) accederanno alle semifinali. Va segnalato che l’Italia non sarà guidata dal CT Chicco Blengini. In panchina siederà il tecnico Antonio Valentini, assistito da Francesco Mattioli. Si tratta di una kermesse importante alla vigilia delle Olimpiadi di Tokyo, dove l’Italia si presenterà per raggiungere il massimo traguardo.

Nella lista dei 28 giocatori spiccano i nomi di molte stelle, sulla carta titolari della Nazionale che si presenterà ai Giochi: l’opposto Ivan Zaytsev, il regista Simone Giannelli, gli schiacciatori Osmany Juantorena e Filippo Lanza, il centrale Simone Anzani, i liberi Massimo Colaci e Fabio Balaso. Presenti anche tanti giovani che si sono messi in luce negli ultimi mesi come Alessandro Michieletto, Daniele Lavia, Giulio Pinali, Francesco Recine, Davide Gardini e Mattia Bottolo.

Probabilmente alcuni big non saranno poi inseriti nella lista finale e proseguiranno il loro lavoro in collegiale insieme a Blengini, proprio per arrivare al meglio a ridosso delle Olimpiadi. Ci sono alcune assenze di rilievo come quelle dei centrali Matteo Piano e Daniele Mazzone, ma anche del martello Dick Kooy (non considerabile per i Giochi vista la presenza di Juantorena).

Nel corso del torneo solo una sola volta (il 12 giugno) sarà consentito sostituire fino a sei membri presenti nella bolla. Contemporaneamente all’entrata, lo stesso numero di persone della delegazione dovrà abbandonare la competizione. Di seguito le convocate provvisorie per la Nations League 2021 di volley maschile.

CONVOCATI PROVVISORI ITALIA NATIONS LEAGUE VOLLEY MASCHILE

Luca Vettori (Leo Shoes Modena)

Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova)

Simone Giannelli (Itas Trentino)

Fabio Balaso (Cucine Lube Civitanova)

Filippo Federici (Vero Volley Monza)

Ivan Zaytsev (Kemerovo)

Filippo Lanza (Vero Volley Monza)

Gianluca Galassi (Vero Volley Monza)

Roberto Russo (Sir Safety Conad Perugia)

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia)

Riccardo Sbertoli (Allianz Milano)

Oleg Antonov (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

Simone Anzani (Cucine Lube Civitanova)

Davide Saitta (Tonno Callipo Vibo Valentia)

Davide Gardini (Brigham Young University Volleyball)

Alessandro Michieletto (Itas Trentino)

Daniele Lavia (Leo Shoes Modena)

Gabriele Nelli (Itas Trentino)

Luca Spirito (NBV Verona)

Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia)

Giulio Pinali (Consar Ravenna)

Oreste Cavuto (Top Volley Cisterna)

Marco Vitelli (Kioene Padova)

Lorenzo Cortesia (Itas Trentino)

Leonardo Scanferla (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

Francesco Recine (Consar Ravenna)

Mattia Bottolo (Kioene Padova)

Leandro Mosca (Allianz Milano)

Allenatore: Antonio Valentini; Vice allenatore: Francesco Mattioli.

DICHIARAZIONI CT CHICCO BLENGINI

Le dichiarazioni del CT Chicco Blengini attraverso i canalii federali: “La long list diramata oggi comprende un folto gruppo di atleti che successivamente verrà diviso con l’integrazione di alcuni giocatori che non figurano nell’elenco. C’è chi rimarrà all’interno del roster che disputerà effettivamente la Volleyball Nations League e chi invece effettuerà un altro tipo di preparazione. Assieme allo staff abbiamo individuato per ogni singolo giocatore una marcia di avvicinamento specifica volta ad avere il più ampio numero di atleti tra i quali scegliere i 12 per i Giochi Olimpici”.

In sostanza i percorsi saranno paralleli e differenti con un unico obiettivo: “Per alcuni dei ragazzi la preparazione verterà su un elevato numero di partite giocate a livello internazionale in un’esperienza che dovrà contribuire al loro miglioramento.
Contemporaneamente, altri ragazzi prima riposeranno e successivamente torneranno al lavoro in palestra, rimanendo fuori dalla bolla, con una preparazione mirata ad ottenere la migliore condizione possibile. È evidente che i due percorsi sono stati studiati per avere, seppur con strade differenti e personalizzate, un’ampia rosa di candidature per i Giochi Olimpici”.

Foto: CEV

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online