Scherma, Valentina Vezzali: “Ringrazio le mie avversarie. Senza di loro non sarei stata nulla”

Valentina Vezzali è stata una delle atlete che maggiormente ha regalato gloria al nostro paese. Il palmares della campionessa jesina è di quelli da sogno con la bellezza di 9 medaglie olimpiche (6 ori, 1 argento e 2 bronzi) e ben 26 medaglie mondiali (16 ori, 6 argenti e 4 bronzi).

La sottosegretaria allo sport del Governo Draghi, si è raccontata in una lunga e intensa intervista alla Gazzetta dello Sport. Vezzali ha spiegato come si è avvicinata alla disciplina che le ha cambiato la vita: “A sei anni avrei dovuto fare nuoto. Solo per caso mi ritrovai a cominciare con il fioretto: c’era mia sorella in pedana, anche se si divideva con la piscina. Di nascosto“.

La campionessa della scherma internazionale ha voluto ringraziare, oltre le persone che l’hanno aiutata e sostenuta nel corso della sua lunghissima carriera, anche le sue avversarie. E’ anche grazie a loro e ai duelli che sono riuscite a mettere in pedana se il fioretto azzurro è diventato grande.

Io sono stata fortunata. Avevo dentro casa Giovanna Trillini, più grande di me di quattro anni. Ero orgogliosa di crescere con lei, mio padre diceva sempre: respira l’aria che respira Giovanna per imparare. Senza di lei non ci sarebbe stata la Valentina che conoscete“.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Valentina Vezzali

ultimo aggiornamento: 03-04-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Jannik Sinner in finale a Miami: “Voglio alzare ancora il mio livello. Hurkacz il mio miglior amico”

Classifica ATP, 10 italiani tra i top100! Solo Francia e Spagna fanno meglio