MMA UFC, Marvin Vettori: “Merito di sfidare Adesanya per il Mondiale. Il sogno sarebbe farlo in Italia a ottobre”

Marvin Vettori ha sconfitto Kevin Holland nel main event della Fight Night organizzata dalla UFC a Las Vegas. Il fighter italiano si è imposto nettamente ai punti (triplo 50-44) contro il solido statunitense, giganteggiando nella lotta a terra e mettendo costantemente in difficoltà il rivale. Una supremazia tattica e posizionale davvero eloquente per il lottatore trentino, che ha ampiamente meritato il successo e che è ormai diventato a tutti gli effetti uno dei big mondiali delle arti marziali miste.

Il 27enne, alla quinta vittoria consecutiva nella promotion più importante al mondo per quanto riguarda la MMA, ha dimostrato tutto il suo talento e ha lanciato ufficialmente la sua candidatura per il titolo mondiale. Il nativo di Mezzocorona, attuale numero 6 del ranking dei pesi mesi, ha liquidato il numero 10 della graduatoria dopo che aveva già sconfitto il colosso Jack Hermansson. L’Italia si coccola il suo fuoriclasse e sogna presto un match per il Mondiale. L’incontro di ieri non è stato spettacolare, ma l’azzurro ha dominato dall’inizio alla fine e ha ampiamente meritato il successo.

Marvin Vettori non si accontenta mai e le sue prime parole in conferenza stampa sono state molto chiare: “Da me mi aspetto sempre la perfezione. Mi aspetto di entrare nell’ottagono e rompere il ragazzo (testuale, ndr). Comunque la mia è stata una vittoria dominante. Sapevo che Holland era selvaggio, il piano era di attuare il clinch, perché nel wrestling sapevo di avere un vantaggio e che per lui ci sarebbe stato poco da fare. Non mi sarei aspettato che Holland sarebbe stato così solido, pensavo che si sarebbe potuto dissolvere. Tra il secondo e il terzo round il dottore gli ha chiesto ‘riesci a vedermi’, lui ha risposto ‘sì’, ma secondo me non era così sicuro. Ha dimostrato grande senso di resistenza“.

Il ribattezzato The Italian Dream non si nasconde e punta dritto al titolo mondiale: “Ho una serie di vittorie consecutive, sto accettando di combattere con chiunque e dovunque. Non mi lamento mai e sto sconfiggendo tutti in maniera dominante. Questo non lascia dubbi. L’ultimo incontro che ho disputato con Israel Adesanya è stato il più equilibrato che lui abbia mai avuto. Ai miei occhi sono sicuro che anche lui voglia affrontarmi di nuovo. Penso di meritarmi questa opportunità, sto combattendo e vincendo, mostrando il mio valore. Al momento sono il più affamato e devo per forza essere il prossimo sfidante“.

Non ci sono mezzi termini per Marvin Vettori, che ha già individuato la possibile sede della contesa per la cintura più ambita: “Nessuno ha le mie vittorie consecutive e tutti i miei avversari sono stati solidi. Io sono il prossimo. Mi piacerebbe affrontarlo a ottobre, oppure a settembre. Poterlo affrontare in Italia sarebbe un sogno che diventa realtà. Sarebbe davvero folle pensare di combattere in Italia e diventare il primo italiano a vincere un Mondiale UFC“.

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Marvin Vettori

ultimo aggiornamento: 11-04-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Canottaggio, Europei 2021: non ci sono medaglie per l’Italia nelle specialità paralimpiche

Masters1000 Montecarlo: il tabellone di Lorenzo Sonego. Subito Fucsovics. A seguire Zverev e Djokovic