F1, la SF21 è un chiaro passo avanti rispetto all’anno passato, ma i podi saranno distanti nel Mondiale 2021

Le modifiche del regolamento tecnico nel Mondiale 2021 hanno costretto i progettisti delle monoposto di F1 a intervenire su quella percentuale di carico aerodinamico (10%) persa per via degli interventi sul fondo, volti a salvaguardare le mescole Pirelli.

Pertanto, tutti si aspettavano un peggioramento evidente nelle prestazioni e ciò si è manifestato puntualmente nel corso delle qualifiche del GP del Bahrain 2021:

Da questa tabella si evince come la Ferrari sia stata la monoposto a “perdere meno” rispetto al 2020. Charles Leclerc, quarto con il crono di 1’29″678, ha girato più lento di mezzo secondo (+0″513) rispetto al suo tempo dell’anno passato (1’29″165), quando non andò oltre la 12ma posizione.

CONFRONTI 2020-2021

Max Verstappen (Red Bull): 1’27″678-1’28″997 (+1″319)
Lewis Hamilton (Mercedes): 1’27″264-1’29″385 (+2″121)
Valtteri Bottas (Mercedes): 1’27″553-1’29″586 (+2″033)
Pierre Gasly (AlphaTauri): 1’28″448-1’29″809 (+1″361)
Lando Norris (McLaren): 1’28″542-1’29″974 (+1″432)
Lance Stroll (Aston Martin/Racing Point): 1’29″557-1’30″601 (+1″044)
Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo): 1’29″491-1’30″708 (+1″217)
Estaban Ocon (Renault/Alpine): 1’28″419-1’31″724 (+3″305)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GPblog.com (@gpblog_com)

La scuderia di Maranello ha investito su quello che poteva, tenuto conto di norme volte a “congelare” alcune parti essenziali delle monoposto, come ad esempio il telaio. Gli interventi si sono concentrati sul motore e i “gettoni” sono stati spesi sul rifacimento del retrotreno, favorito dalla nuova power unit e da una rivisitazione del cambio e delle sospensioni posteriori.

Miglioramenti evidenti, che però non cambiano la sostanza. La Rossa partiva da uno sconfortante sesto posto del campionato scorso (costruttori) e ora si propone come rivale della McLaren come terza forza in pista. Tuttavia, andare oltre questa prospettiva appare una chimera. A confermarlo c’è quasi il minuto rimediato da Leclerc nel corso della gara vinta da Lewis Hamilton.

In altre parole, migliorie evidenti ma non sufficienti per pensare che in questo 2021 lo spartito lo si possa cambiare più di tanto.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Carlos Sainz jr Charles Leclerc Ferrari F1 2021 Mondiale F1 2021

ultimo aggiornamento: 07-04-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Mattia Binotto fissa gli obiettivi: “La Ferrari nel 2022 vuole essere il riferimento”

Ciclismo, incidente per Manuel Senni: investito in allenamento il corridore del Team Amore e Vita