WTA Miami 2021, i risultati del 30 marzo. La prima semifinale sarà tra Ashleigh Barty ed Elina Svitolina

Sul cemento outdoor statunitense sono scattati i quarti di finale del tabellone di singolare femminile del torneo Miami Open 2021 di tennis, di categoria WTA 1000, che verranno completati nella notte italiana tra oggi e domani. La prima semifinale (in programma giovedì) sarà tra l’australiana Ashleigh Barty e l’ucraina Elina Svitolina.

Servono due ore e 25 minuti di gioco all’australiana Ashleigh Barty, testa di serie numero 1, per liberarsi della bielorussa Aryna Sabalenka, numero 7 del seeding, sconfitta con lo score di 6-4 6-7 (5) 6-3. Incontro in equilibrio assoluto fino al 3-3 del terzo set, poi l’attuale regina del ranking mondiale vince dodici degli ultimi tredici punti giocati e va al penultimo atto del torneo. L’oceanica salva tutte le 7 palle break concesse, convertendone 2 delle 4 avute.

Molto più rapido l’altro match odierno, con l’ucraina Elina Svitolina, testa di serie numero 5, che impiega appena un’ora e dieci minuti per sbarazzarsi della lettone Anastasija Sevastova con il punteggio di 6-3 6-2. Equilibrio fino al 3-3 della prima frazione, poi l’ucraina infila sette giochi consecutivi e chiude la contesa. Eloquente il dato dei punti vinti: sui 100 giocati ben 62 sono conquistati da Svitolina.

Oggi si completerà il quadro delle semifinaliste con i quarti della parte bassa del tabellone: ad aprire le danze saranno, alle ore 19.00 italiane, l’ellenica Maria Sakkari e la nipponica Naomi Osaka, mentre non prima dell’una di notte italiana si affronteranno la canadese Bianca Andreescu e la spagnola Sara Sorribes Tormo.

WTA 1000 MIAMI – RISULTATI 30 MARZO (SINGOLARE)

QUARTI DI FINALE
Ashleigh Barty (Australia, 1) b. Aryna Sabalenka (Bielorussia, 7) 6-4 6-7 (5) 6-3
Elina Svitolina (Ucraina, 5) b. Anastasija Sevastova (Lettonia) 6-3 6-2
Bianca Andreescu (Canada, 8) c. Sara Sorribes Tormo (Spagna) giovedì 1 aprile, ore 01.00
Maria Sakkari (Grecia, 23) c. Naomi Osaka (Giappone, 2) mercoledì 31 marzo, ore 19.00

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Masters 1000 Miami, programma 31 marzo: orari, tv, streaming. In campo Jannik Sinner

Judo, qualificazioni Olimpiadi Tokyo. Gli italiani ancora in corsa e la regola della quota continentale