Volley, le qualificate ai play-off di Superlega. Una outsider in semifinale, chi proverà a fare altre sorprese?

Il primo verdetto, la regular season della Superlega appena conclusa lo ha già emesso ed è per alcuni versi sorprendente. Non ci saranno le “solite” top four (quelle che si sono giocare Supercoppa e Coppa Italia, per intenderci) a disputare le semifinali dei play-off. La stagione sottotono di Modena e invece l’ottima annata di Monza e Vibo Valentia, vere e proprie rivelazioni del campionato, hanno fatto sì che siano proprio queste due formazioni a giocarsi uno dei quarti di finale, l’unico del quale si conoscono le due protagoniste.

Da una parte Monza che, con il cambio di tecnico e la firma di Eccheli e Lanza, ha cambiato marcia nella seconda parte della stagione e ha raggiunto la quarta posizione in classifica, dall’altra Vibo Valentia che, anche qui grazie ad una guida tecnica illuminata come quella di Baldovin e con un’alchimia particolare di squadra ed un collante di esperienza come l’alzatore Davide Saitta, ha disputato un campionato nettamente al di sopra delle aspettative. Chi delle due riuscirà a superare il turno potrà aprire il cassetto dei sogni.

Ad attendere la vincente di Monza-Vibo Valentia potrebbe esserci Perugia che però prima dovrà superare, da super favorita, l’ostacolo rappresentato dalla vincente della sfida del turno preliminare tra Milano e Verona. Le due squadre che saranno in campo nel turno preliminare hanno portato a termine una stagione leggermente al di sotto delle aspettative. Verona ha fatto un passo indietro rispetto allo scorso anno ma ha cambiato tanto sia in estate, sia durante la stagione con la consapevolezza di rischiare di non essere protagonista ad altissimi livelli. Stessa cosa per Milano che ha perso in estate alcuni suoi punti di riferimento, soprattutto Abdel-Aziz e, dopo un buon avvio di stagione, ha pagato dazio nella seconda parte con qualche sconfitta di troppo.

Nella parte bassa del tabellone Civitanova, squadra che fa della solidità e della continuità i suoi punti di forza ma che, lungo il cammino, ha lasciato qualche punto di troppo per strada in regular season, per poter insidiare Perugia nella lotta per il primo posto in classifica, attende quella che potrebbe essere la mina vagante dei play-off, la vincente del derby emiliano romagnolo tra Modena e Ravenna. I modenesi hanno già fatto soffrire in stagione la squadra di Fefè De Giorgi e vogliono lasciare un segno in un campionato che finora li ha visti ricoprire il ruolo di attori non protagonisti. Modena spera di recuperare l’ex di turno Lavia già nella sfida del turno preliminare con una Ravenna che ha perso le due sfide dirette ma che arriva in buone condizioni a questa sfida e dovesse vincere rappresenterebbe una sorta di incubo per Civitanova visto che in entrambe le sfide giocate quest’anno ha trascinato i marchigiani al tie break.

Trento è la candidata numero tre per la vittoria del campionato, ma se riuscirà ad arrivare in buone condizioni alla fase decisiva della stagione potrebbe inserirsi nella lotta scudetto con grande autorevolezza. La squadra di Lorenzetti ha disputato una regular season strana: tanti problemi in avvio, compreso lo stop per il Covid, una serie di 14 vittorie di fila e poi qualche sussulto sul finale. Quando gioca bene sono guai per tutte le rivali. Quella dei quarti di finale scaturirà dalla sfida tra Piacenza e Padova: il pronostico è a favore degli emiliani ma attenzione alla squadra veneta che ha chiuso la stagione regolare in crescendo di condizione. Piacenza si affiderà come sempre a Grozer e proverà a trovare quell’equilibrio e quell’amalgama che ha faticato a trovare in questa stagione. Dovesse scoccare la scintilla potrebbero essere guai seri per Padova prima e Trento poi.

[sc name=”banner-dirette-live”]

Foto LM-LPS/Loris Cerquiglini

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Rugby, Sei Nazioni 2021: i convocati dell’Italia in vista dell’Irlanda

WTA Melbourne IV 2021: le semifinali saranno Collins-Kasatkina e Bouzkova-Andreescu