Softball: chi era Enrico Obletter? L’Italia si stringe attorno al suo manager più vincente

La Nazionale italiana si softball ha perso la sua guida, con il ct Enrico Obletter che è rimasto vittima del covid, lasciando un vuoto enorme nello sport del batti e corri. Obletter, 62enne, nacque a Sydney, in Australia, facendo ritorno in Italia nella sua terra d’origine, l’Abruzzo, portando alla promozione in A2 il suo Chieti, per poi divenire il manager più vincente d’Italia, sulle panchine di Macerata, Caserta e Bussolengo, per un totale di 9 Scudetti, 3 Coppe Italia e 5 Coppe dei Campioni.

La prima esperienza con la maglia azzurra arrivò dunque nel 2000, alle Olimpiadi di Sydney, nello staff di Tonino Micheli, raggiungendo il quinto posto. Dal 2017 l’esperienza da capo allenatore, centrando l’obiettivo più importante, quello di riportare la Nazionale ai Giochi Olimpici di Tokyo, oltre alla conquista degli Europei, sconfiggendo l’Olanda.

Sostituirlo non sarà facile, ma l’eredità che lascia è quella di un gruppo di ragazze di grande talento e determinazione, che si toglieranno altre soddisfazioni nei prossimi anni.

Foto: Ezr / Nadoc – FIBS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Enrico Obletter

ultimo aggiornamento: 22-02-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

UAE Tour 2021: punti di sutura al ginocchio per Antonio Tiberi dopo la brutta caduta nella cronometro

Calcio, Gabriele Gravina rieletto presidente della FIGC. Sconfitto Cosimo Sibilia al primo scrutinio