Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, Mondiali: le pagelle di oggi. De Aliprandini ed un argento che cambia la carriera. Faivre concede un bis d’oro

Pubblicato

il

Si è svolto oggi il gigante dei Mondiali di Cortina 2021. La medaglia d’oro è andata al francese Mathieu Faivre, con un fantastico argento per Luca De Aliprandini, al suo primo podio della carriera. Andiamo a vedere le pagelle della gara.

Mathieu Faivre 9: è l’uomo a sorpresa di questi Mondiali. Una doppietta d’oro incredibile, prima il titolo in parallelo e poi oggi quello in gigante. Salva il titolo che la Francia aspettava maggiormente, con una seconda manche eccezionale, dove ha saputo fare la differenza nel tratto più tecnico.

Luca De Aliprandini 9: la paura di sbagliare ancora una volta, la pressione enorme dopo una prima manche da sogno, una medaglia tanto vicina e con il rischio che possa sfumare via. Invece in un minuto e mezzo, il nativo di Cles si regala un sogno e conquista un argento scintillante. Può essere la svolta della carriera per il gigantista azzurro, che oggi si è veramente regalato la giornata perfetta.

Marco Schwarz 8: tutti se lo aspettano in slalom ed invece l’austriaco tira fuori la miglior prestazione della carriera tra le porte larghe proprio al Mondiale. Un bronzo fantastico che va a confermare l’ottimo momento di forma dopo l’oro in combinata. Domenica tra i rapid gates sarà l’uomo da battere.

Alexis Pinturault 5: doveva essere il suo oro e dopo la prima manche sembrava già tutto scritto. Un’uscita davvero incredibile quella del transalpino dopo poche porte nella seconda prova. Doveva essere la sua rassegna iridata ed invece per ora non è ancora arrivato il tanto atteso titolo mondiale, con lo slalom che rappresenta l’ultima occasione.

Marco Odermatt 5: anche lui si presentava tra i grandi favoriti. Sempre tra i primi quattro in tutti i giganti della stagione ed in quello più importante un’uscita nella prima manche. E’ giovane e avrà ancora tante occasioni.

Giovanni Franzoni 6: chiude il suo primo gigante mondiale tra i primi quindici. Un risultato comunque davvero eccellente per il giovane azzurro, che si affacciava per la prima volta tra i grandi. Un punto di partenza per una carriera tutta da scrivere.

Foto: LaPresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *