Pattinaggio artistico: ad Aosta la seconda tappa del Gran Premio Italia Junior

Tornano in pista gli azzurrini del pattinaggio artistico, pronti a disputare la seconda tappa del Gran Premio Italia Junior, competizione approvata lo scorso gennaio dalla FISG sulla scia del successo di quella Senior per far disputare un numero minimo di gare ai giovani atleti della Nazionale, i quali si sono visti cancellare tutte le gare internazionali di prima fascia a causa dell’emergenza sanitaria. Dopo la prima tappa, andata in scena a Trento poco meno di un mese fa, il circuito si sposta dunque al Palaghiaccio di Aosta, pronto ad accogliere il 27 e il 28 febbraio anche la disciplina del pattinaggio sincronizzato.

Una delle protagoniste sarà certamente Anna Pezzetta, pattinatrice seguita da Lorenzo Magri che ha dominato la prima tappa grazie a una prestazione convincente soprattutto nel secondo segmento di gara, ma anche Serena Joy Roblin e Clara Zadra, rispettivamente seconda e terza classificata nel primo appuntamento. In campo maschile spicca la presenza di Nikolaj Memola, atleta già con una certa esperienza alle spalle così come Alyssa Chiara Montan-Manuel Piazza nelle coppie d’artistico.

Attesa infine nel Sincro per le Hot Shivers, team che nell’ultima rassegna iridata è riuscito a centrare la top 10, le quali si fronteggeranno in una sfida a due con le Ice On Fire.

IL PROGRAMMA DELLA SECONDA TAPPA DEL GRAN PREMIO ITALIA JUNIOR

Sabato 27 febbraio

17:45 Short program Junior individuale femminile
19:05 Short program Junior individuale maschile
19:45 Short program Junior coppie d’artistico

Domenica 28 febbraio

11:30 Free program Junior individuale femminile
13:30 Free program Junior individuale maschile
16:00 Sincronizzato short program Junior-Senior
18:00 Sincronizzato free program Junior-Senior

Foto: Carlo Iveglia (per gentile concessione di IceLab)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Jasmin Repesa positivo al Covid-19. Il coach di Pesaro: “Spero di uscire presto da questa situazione”

America’s Cup, Team New Zealand: i marinai non potranno incontrare sconosciuti