Volley, i migliori italiani della 20. giornata di Superlega. Galassi e Beretta: i centrali spingono in alto Monza

OSMANY JUANTORENA: Non manca praticamente mai in questa classifica. Anche sul campo di Cisterna, ultima in classifica, non fa sconti. Chiude i tre set con 16 punti, il 57% in attacco, il 67% in difesa, 2 ace e un muro.

SIMONE GIANNELLI: Su un campo difficile, contro un avversario che è la rivelazione della stagione, sale in cattedra con una partita di grande sostanza. Precisione e qualità per proseguire il magic moment di Trento.

LEANDRO MOSCA: Bella prova del giovane centrale milanese che chiude il match vinto contro Padova con 7 punti all’attivo: 56% in attacco e 2 muri.

RICCARDO SBERTOLI: Non è una partita semplice da gestire per l’alzatore di Milano. Non tutti gli attaccanti sono in serata positiva ma lui non perde mai la tramontana e gestisce al meglio anche le situazioni più complicate.

MATTIA BOTTOLO: Ancora una prova da 17 punti, contro un avversario di tutto rispetto, per il giovane padovano che è il top scorer per distacco dei veneti. Percentuali non eccelse ma più che sufficienti: 46% in ricezione, 38% in attacco, 2 ace e 3 muri.

DRAGAN TRAVICA: Gioca uno dei suoi migliori match della stagione su un campo difficile, contro un avversario di grande spessore. Esperienza ma anche freschezza atletica.

LUCA VETTORI: Chiude il match con 18 punti all’attivo (52% di positività) ma la sua bella prova non basta a Modena per strappare qualche punto alla capolista Perugia. Ha trovato una buona continuità l’opposto gialloblù.

FABIO RICCI: Partita di sostanza del centrale perugino che si ferma a 6 punti complessivi ma in attacco non sbaglia quasi mai con l’80% di positività, piazza due muri e tocca una quantità industriale di attacchi avversari.

LEONARDO SCANFERLA: Una prova di spessore del libero piacentino che viene cercato in ogni zona del campo dai battitori di Verona ma lui non si lascia intimorire e chiude con il 61% di positività in ricezione e qualche bella difesa.

GIANLUCA GALASSI: La giornata di grazia dei centrali monzesi a Ravenna porta soprattutto la sua firma: 15 punti, con l’82% in attacco, 5 muri e un ace. Niente male.

THOMAS BERETTA: Altra bella prova del centrale monzese che non è letale in attacco (chiude con il 44%) ma piazza 4 muri e soprattutto 4 ace mandando in tilt negli ultimi due set la ricezione avversaria con alcune jump float molto ben calibrate.

Foto LM-LPS/Daniele Ricci

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Toto Wolff positivo al Covid-19: “Ho contratto il virus, fortunatamente ero asintomatico”

Tennis, rinviato a domani il match di Lorenzo Musetti ad Antalya: il maltempo ha causato un cambio di programma