Tennis: Victoria Azarenka, Australian Open e la lettera che fa il giro del web

Sta già facendo il giro del web la lettera che Victoria Azarenka ha diffuso tramite i propri profili social in relazione a tutte le implicazioni della quarantena agli Australian Open, che sta creando notevoli difficoltà a buona parte dei tennisti impegnati nella preparazione del primo Slam dell’anno.

La bielorussa, che il torneo l’ha vinto due volte, nel 2012 e 2013, ha scritto quanto segue:

Cari giocatori, coach, staff e comunità australiana. Vorrei prendermi un attimo e parlare ad alcuni miei colleghi e ai media nel mondo. Questo è stato un periodo davvero molto difficile per molti di noi, che non ci aspettavamo di finire nella situazione in cui ci troviamo oggi, me compresa. Essere in una quarantena dura di 14 giorni è molto pesante da accettare in termini di tutto il lavoro che chiunque ha sostenuto durante l’off season per essere pronto a giocare il nostro primo torneo del Grande Slam dell’anno. Capisco tutta la frustrazione e il sentimento di ingiustizia che sta montando ed è enorme.

Siamo nel mezzo di una pandemia globale, nessuno ha un chiaro piano di come operare nel pieno delle proprie capacità e senza un errore, l’abbiamo visto tutti lo scorso anno. Delle volte le cose accadono e dobbiamo accettare, adattarci e continuare! Vorrei chiedere ai miei colleghi cooperazione, comprensione ed empatia per la comunità locale che è passata attraverso un sacco di restrizioni molto impegnative che non ha scelto, ma era costretta a seguire.

Vorrei chiedere di essere allo stesso modo sensibili verso quelle persone che hanno perso i loro lavori e i loro cari durante quest’orribile tempo per tutti noi nel mondo. Vorrei chiedere a tutti noi di avere rispetto per le persone che lavorano senza sosta per cercare di renderci più facili le vite. Vorrei chiedere ai media, per favore, di avere coscienza dell’impatto e dell’influenza che hanno in questa situazione e sulla comunità.

Vorrei chiedere alle persone nella comunità di conoscere e capire che la nostra massima priorità è di assicurare la sicurezza della salute di tutte le persone. In ultimo, vorrei, per favore, che noi tentassimo di supportarci a vicenda al massimo di ciò che si può o di ciò che uno vuole. Le cose sono sempre più facili quando si è in un ambiente compassionevole e si lavora fianco a fianco. Una volta di più, grazie a tutti per i loro sforzi mentre continuiamo a navigare attraverso questi prossimi giorni e queste prossime settimane. Grazie. Vika“.

Da quanto si apprende dall’intervista che Antonio Zucca, coach della tedesca Laura Siegemund, ha concesso al telecronista di SuperTennis Luca Fiorino, il testo della lettera è stato inviato anche a giocatori e coach direttamente presenti in quel di Melbourne, dove la situazione è tesa fin dall’inizio tra positivi negli aerei, disuguaglianze con Adelaide e richieste rispedite al mittente in nome del tentativo da parte dell’Australia, e dello Stato della Victoria con ancor più forza, di tenere lontano il Covid-19 dopo aver imposto sacrifici di enorme livello ai propri cittadini.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Australian Open 2021 Victoria Azarenka

ultimo aggiornamento: 19-01-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

FOTO Jannik Sinner è ad Adelaide. Viaggio tranquillo e ‘bolla vip’ insieme a Nadal. Ma c’è il rischio chiusura delle frontiere…

Australian Open, governo locale inflessibile. Risposta secca a Djokovic, giocatori ‘imprigionati’ in quarantena