Tennis: Hugo Dellien e Taro Daniel andranno agli Australian Open 2021 da lucky loser

Saranno il boliviano Hugo Dellien e il giapponese Taro Daniel a entrare nel tabellone degli Australian Open 2021 come lucky loser al posto dell’americano John Isner e del cileno Cristian Garin, che si sono entrambi cancellati dopo l’inizio del tabellone cadetto.

Dellien aveva perso nell’ultimo turno con il classe 2003 spagnolo Carlos Alcaraz, mentre Daniel era stato travolto dallo svedese Elias Ymer. Entrambi sono stati baciati dalla fortuna nel sorteggio tra i migliori 4 eliminati, che ha visto beffati il francese Gregoire Barrere (numero 1 del seeding e che sarebbe entrato in main draw se Isner avesse dato forfait qualche ora prima) e il bosniaco Damir Dzumhur.

Va ricordato che saranno in viaggio per l’Australia, oltre a giocatori del tabellone principale e qualificati, anche sei lucky loser tanto per il tabellone maschile quanto per quello femminile, nel caso in cui dovessero ritrovarsi a poter giocare per qualche defezione.

L’annuncio di Dellien e Daniel è stato dato dal primo tramite il proprio account Instagram, con il secondo a confermare di avercela fatta tra i commenti. Un modo un po’ particolare, ma che certifica sostanzialmente lo stato delle cose, con i due che, l’8 febbraio (o il 9, a seconda del programma) potranno debuttare a Melbourne.

Foto: Celso Pupo / Shutterstock.com

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Australian Open 2021 Hugo Dellien Taro Daniel

ultimo aggiornamento: 14-01-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Max Sirena attende una risposta sulle volanti di Luna Rossa: “L’aerodinamica è tutto. Ci saranno altri sviluppi”

Patrizio Bertelli: “La Coppa America non deve diventare la F1. Confermiamo gli AC75. Luna Rossa a livello degli altri”