Pallanuoto, Giulia Viacava: “Non vediamo l’ora di scendere in acqua, l’Ungheria ci deve temere. Domani non passerà nessuno”

Una partita quasi di allenamento quella che oggi ha disputato il Setterosa nei quarti di finale del torneo Preolimpico di pallanuoto femminile. Successo senza patemi per le azzurre su Israele, con la testa già al match di domani: la banda di Paolo Zizza se la vedrà infatti con l’Ungheria, in palio l’ultimo pass per i Giochi di Tokyo.

Le dichiarazioni del portiere di riserva azzurro Loredana Sparano a fine gara ai microfoni della Rai: “Il mio è un ruolo molto difficile sotto il punto di vista mentale, devi essere sempre pronta. Quando meno te l’aspetti devi entrare e dare il massimo. È come se fossi sempre in acqua, sin dai primi minuti. È un bellissimo gruppo, siamo tutte molto unite e coese, l’emozione è tanta. Ci giochiamo tutto in un giorno. Quest’anno abbiamo avuto tanti alti e bassi, con una preparazione durissima. Il dentro-fuori è una guerra. Tutte quante, dalla prima all’ultima, stiamo dando il massimo, non ci stiamo minimamente risparmiando. Non vediamo l’ora di entrare in acqua: pensiamo solo a domani”.

Concentratissima Giulia Viacava, che non ha dubbi in vista della sfida alle magiare: “Speriamo che il gol di oggi sia di buon auspicio. Non vedo l’ora che inizi la partita di domani. Aspettiamo questa partita da più di un anno, domani non passerà nessuno, siamo veramente pronte. L’Ungheria deve temere noi. È una squadra molto fisica, ma non esiste nulla: giochiamo in casa, daremo tutto. Siamo tranquille, serene, ma dentro di noi c’è quel fuoco che non vediamo l’ora di far uscire. Siamo determinate”.

Foto LM-LPS/Marco Todaro

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Pallanuoto, Preolimpico 2021: il Setterosa vince in controllo su Israele. Domani l’Ungheria per Tokyo 2021

Pallanuoto femminile, Paolo Zizza: “Diventa fondamentale gestire la tensione. Le emozioni saranno tante”