Olimpiadi Tokyo 2021, incertezze arrivano dal Giappone. Taro Kono: “Tutto può accadere con i Giochi”

Paura e incertezza. E’ un po’ così che si vive questo inizio di 2021, pensando alle Olimpiadi di Tokyo (23 luglio-8 agosto). Lo stato di emergenza imposto dal Governo nipponico per via dei casi da Covid-19 evidenzia quanto il livello di tensione sia molto alto.

Da questo punto di vista è noto che 11 regioni, tra cui Osaka e Kyoto (compresa la capitale), sono chiuse fino al 7 febbraio. In un contesto pandemico complicato, dubbi e perplessità arrivano dal ministro per le riforme amministrative e normative, Taro Kono, il quale ha espresso una posizione non certo rassicurante in merito all’organizzazione dei Giochi: “Vista la situazione del Coronavirus, tutto può succedere“. Un segnale frutto anche di quanto percepito dagli stessi nipponici, che stando ad alcuni sondaggi non vorrebbero annullata o rinviata la rassegna a Cinque Cerchi.

Il presidente del Comitato organizzatore Yoshiro Mori martedì aveva dichiarato che un altro rinvio sarebbe stato assolutamente impossibile e che il Giappone deciderà nei prossimi mesi come gestire la presenza del pubblico. Una decisione attesa tra febbraio e marzo. Certo è che le perplessità non mancano ed è altrettanto evidente che la diffusione del vaccino su larga scala sia la vera soluzione per organizzare questo evento in totale sicurezza e senza il timore di avere delle ripercussioni negative sulla salute di tutti.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, un problema al ginocchio costringe Benoit Cosnefroy a rinviare l’esordio stagionale

Skeleton, Alexander Gassner beffa Martins Dukurs a St.Moritz e mantiene aperti i discorsi di titolo