Golf: Rory McIlroy si riprende la vetta all’Abu Dhabi HSBC Championship 2021 davanti a Hatton e Fleetwood. 22° Nino Bertasio

Rory McIlroy si riporta al comando dell’Abu Dhabi HSBC Championship 2021, torneo che apre sia la nuova stagione dell’European Tour che il quadro delle Rolex Series, che pure quest’anno si ritrovano con i tornei più che dimezzati. Il nordirlandese, dopo un secondo giro pari con il par, si riporta al comando grazie al -5 odierno, frutto di un eagle, sei birdie e due bogey. McIlroy, attualmente a -13, non vince un torneo facente parte del circuito continentale dal 2016, escludendo il caso particolare del WGC-HSBC Champions.

Dietro di lui c’è l’arrembaggio degli inglesi, con Tyrrell Hatton, leader di ieri, secondo a -12 dopo aver girato in 71 colpi oggi. Risale Tommy Fleetwood, che trova, al pari di McIlroy, una giornata da 67 colpi che gli vale il -11. Quarti l’americano David Lipsky e lo scozzese Marc Warren, entrambi a -10 dopo aver continuato un percorso che li sta vedendo girare esattamente allo stesso modo: 72 66 68 per entrambi in questi primi tre giri.

Sesto posto per lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, che chiude a -9 con pochi sorrisi, avendo girato in 73 colpi (+1), settimo per l’australiano Jason Scrivener, a -8. Nutrito il gruppo degli ottavi a -7: ci sono gli inglesi Matt Wallace e Chris Paisley, i sudafricani Christiaan Bezuidenhout e George Coetzee, il paraguaiano Fabrizio Zanotti, il francese Mike Lorenzo-Vera, l’australiano Wade Ormsby e il finlandese Mikko Korhonen. Altro protagonista di giornata è il francese Alexander Levy, che pur 22° si rende protagonista della sua prima buca in uno dell’anno.

Ed al 22° posto si colloca anche il nostro Nino Bertasio, unico sopravvissuto al taglio, anch’egli a -5 in un gruppo che di francesi ne comprende tre: oltre a Levy, anche Victor Dubuisson e Romain Langasque. Va sottolineato come questa mattina si sia anche concluso il secondo giro, che ha portato la zona del taglio all’esatto par. Questo ha fatto sì che siano stati esclusi Francesco Laporta e Guido Migliozzi, che su quella linea (67° posto) si trovavano, ma soprattutto ha certificato l’uscita di scena del numero 3 del mondo, l’americano Justin Thomas. Quest’ultimo non finiva tagliato dalla metà del 2019, ed aveva subito quest’onta appena cinque volte negli ultimi due anni. Il tutto senza dimenticare un altro dei favoriti della vigilia, l’inglese Matthew Fitzpatrick. Fuori dal weekend anche Lorenzo Gagli, Edoardo Molinari e Renato Paratore, con Andrea Pavan che si era già ritirato alla fine del primo giro.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Snowboardcross, Michela Moioli: “Sono super soddisfatta, non avevo grandi sensazioni alla vigilia”

Sci alpino, le pagelle di oggi: Sofia Goggia leggendaria, Elena Curtoni brilla, Laura Pirovano stupisce!