Ginnastica artistica, le nuove seniores: la classe 2005 può andare alle Olimpiadi! Listunova fenomeno, occhio agli USA. E l’Italia…

Il 2021 è iniziato, un nuovo anno ha finalmente fatto capolino nelle nostre vite dopo dodici mesi davvero da incubo. In estate andranno in scena le Olimpiadi, rinviate di dodici mesi a causa dell’emergenza sanitaria. Nuova stagione anche per la ginnastica artistica e, come sempre, il 1° gennaio porta con sè una serie di nuove seniores: le ragazze che spegneranno 16 candeline durante l’anno appena incominciato passano infatti di categoria, lasciano le juniores e possono finalmente gareggiare tra le grandi.

E attenzione, perché la classe 2005 avrà il diritto di partecipare ai Giochi, cosa che non sarebbe successa se la rassegna a cinque cerchi si fosse svolta regolarmente nel 2020. Novità importante perché tra tutte le nuove seniores c’è un potenziale fenomeno in grado di fare saltare il banco tra le big, ovvero la russa Viktoriia Listunova che sembra avere i mezzi tecnici e il carattere giusto per potere dire la sua. Ai Mondiali juniores 2019 vinse l’oro nel concorso generale, nella gara a squadre e alle parallele asimmetriche, sebbene fronteggiasse ragazze più grandi di un anno. C’è grande attesa in Patria per questo potenziale funambolo che proverà a interrompere il dominio statunitense, magari insieme alle coetanee Polina Ivanova e Iuliia Nikolaeva.

Gli USA stanno inevitabilmente risentendo il colpo del caso Larry Nassar, la scuola resta dominante ma cosa succederà quando si ritirerà Simone Biles? Vanno tenute seriamente in considerazione Sydney Barros, Skye Blakely e Konnor McClain che hanno già vinto il bronzo a squadre ai Mondiali juniores 2019. Dalla Cina trapelano come sempre poche notizie, figuriamoci su ragazze così giovani che hanno avuto poche possibilità di esprimersi fuori dai loro confini: sulla carta quella messa meglio è Wu Ran che ha già vinto l’argento a squadre nell’ultima rassegna iridata di categoria mentre tutti gli altri nomi sono un mistero, a partire da Jiaqying Tang e Yue Yue. Per il resto è difficile fare previsioni, anche perché nel 2020 non hanno praticamente mai gareggiato e quindi quasi sicuramente ci saranno delle sorprese nei prossimi mesi.

In Italia le 2005 di riferimento sono Veronica Mandriota e Chiara Vincenzi, già competitive in Serie A e già convocate per i Mondiali juniores 2019. Di seguito le nuove seniores per il 2021 per quanto riguarda la ginnastica artistica. Abbiamo preso in considerazione le migliori ventidue Nazionali al Mondo in base ai risultati ottenuti negli ultimi Mondiali. Si fa fede al database della Federazione Internazionale.

GINNASTICA ARTISTICA, LE NUOVE SENIORES DAL MONDO (CLASSE 2005):

NOME COGNOME NAZIONE
Chiara Altorger Svizzera
Nelli Ausi Russia
Sydney Barros USA
Rosie Bayliss Gran Bretagna
Lilou Besson Francia
Marielle Billet Germania
Julia Birck Germania
Love Birt USA
Skye Blakely USA
Malina Blum Svizzera
Alba Bonilla Spagna
Tais Boura Francia
Jayne Carvell Canada
Maria Ceplinschi Romania
Emma Cozzi Francia
Margaux Dandois Belgio
Kato De Laet Belgio
Flor De Wolf Paesi Bassi
Aisha Jana Demuth Svizzera
Wine Dierick Belgio
Bianca Dorobantu Romania
Martina Eisenegger Svizzera
Camille Fonseca Brasile
Karen Galvez Messico
Boglarka Giczi Ungheria
Clemence Gobet Svizzera
Audrey Grimard Canada
Makenna Guidish Canada
Lona Hedy Haecker Germania
Emma Horvath Ungheria
Jinju Hyun Corea del Sud
Viktoriia Ivanenko Ucraina
Polina Ivanova Russia
Mijke Jansen Paesi Bassi
Roos Jonker Paesi Bassi
Rin Kawabata Giappone
Aram Kim Corea del Sud
Kseniia Kucher Russia
Temple Landry USA
Keziah Langendock Belgio
Djenna Laroui Francia
Kahlyn Lawson Canada
Cassandra Lee Canada
Lucy Lewis Gran Bretagna
Yanan Li Cina
Viktoriia Listunova Russia
Veronica Mandriota Italia
Konnor McClain USA
Silane Mielle Francia
Rylee Miller Canada
Teegan Milligan Gran Bretagna
Mariia Minaeva Russia
Rino Mizumura Giappone
Amalinally Navarro Messico
Greys Nieves Messico
Iuliia Nikolaeva Russia
Elizabeth Noble Canada
Mana Okamura Giappone
Clarisse Passeron Francia
Ainara Perez Spagna
Luiza Popa Romania
Marel Pouw Paesi Bassi
Roxanne Price Gran Bretagna
Aina Puig Spagna
Lea Marie Quaas Germania
Klara Quach Germania
Yara Rahil Paesi Bassi
Clara Raposo Canada
Pleun Reinder Paesi Bassi
Samantha Reitsema Canada
Katelyn Rosen USA
Irene Rosen Spagna
Ainara Sautua Spagna
Jamison Sears USA
Manuela Sierra Argentina
Julia Soares Brasile
Martina Sola Spagna
Jimin Son Corea del Sud
Anna Sonderegger Svizzera
Ava Stewart Canada
Lucy Stewart Australia
Alice Sumners Gran Bretagna
Anna Szmirnov Ungheria
Jiaying Tang Cina
Shana Tognini Svizzera
Sydney Turner Canada
Fenne Van Haaren Paesi Bassi
Jutta Verkest Belgio
Chiara Vincenzi Italia
Isabella Wheeldon Gran Bretagna
Guusje Willems Paesi Bassi
Ran Wu Cina
Nozomi Yatabe Giappone
Yue Yue Cina
Yaqin Zhou Cina
Maya Zonneveld Canada
LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dakar 2021, Nasser Al-Attiyah vince ancora tra le auto. Carlos Sainz sbaglia strada e perde oltre mezz’ora

Sci alpino, Lisa Grill vince il secondo superG di Zinal di Coppa Europa, italiane fuori dalla top10