Dakar 2021, Toby Price vince la terza tappa tra le moto e si rilancia in classifica. Howes nuovo leader

Toby Price si riscatta prontamente dopo una pessima giornata e conquista il secondo successo di tappa nella Dakar 2021, imponendosi con grande autorità nella terza prova speciale del rally raid più impegnativo ed importante al mondo. L’australiano della KTM, alla tredicesima affermazione parziale della carriera nella Maratona del Deserto, si è dimostrato il migliore nell’arco dei 403 chilometri cronometrati con partenza e arrivo a Wadi Ad-Dawasir, caratterizzati prevalentemente da sabbia e da un piccolo settore con molte dune nell’Empty Quarter.

Price, partito oggi per 29°, ha firmato il miglior tempo assoluto al termine di un bellissimo duello a distanza con l’argentino Kevin Benavides (Honda), che alla fine si è dovuto accontentare della seconda piazza a 1’16” dal vincitore. Completa il podio odierno la KTM dell’austriaco Matthias Walkner, 3° a 2’36” ma ormai fuori classifica dopo aver perso oltre due ore per un problema tecnico nella giornata di ieri. Quarta piazza a 6’16” dalla vetta per l’americano Skyler Howes (KTM), nuovo leader della generale dopo aver cominciato la speciale in ottava posizione assoluta.

Quinto posto parziale per un’altra KTM, guidata dal britannico Sam Sunderland, che ha chiuso il loop odierno a 8’24” di ritardo dal compagno di squadra Price, mentre alle sue spalle si sono inseriti il francese Xavier De Soultrait (Husqvarna) e l’argentino Franco Caimi (Yamaha) rispettivamente a 8’50” e a 10’04” dalla vetta. Crollo verticale invece da parte dello spagnolo Joan Barreda (Honda), 30° a quasi 25′ dal vincitore, e dell’americano Ricky Brabec (Honda), 25° a 21’39”, i quali avevano lo svantaggio di dover fare in pratica da apripista dopo aver chiuso la tappa di ieri nelle prime due posizioni.

In classifica generale la situazione è ancora abbastanza compatta, con Howes al comando che può contare su un vantaggio di 33″ su Kevin Benavides, 1’28” su De Soultrait e 1’52” su Price. I primi undici sono racchiusi esattamente in 10 minuti, con Quintanilla 12° a 10’44” e Brabec 13° a 12’15”, perciò i giochi sono ancora apertissimi.

Foto: LPS/DPPI/Julien Delfosse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

ATP Melbourne 1, entry-list e partecipanti: c’è Jannik Sinner con altri due azzurri

Tennis, ATP Melbourne II 2021: le entry-list. Lorenzo Sonego e Marco Cecchinato al via, Wawrinka e Dimitrov osservati speciali