Biathlon, Wierer pronta per una nuova impresa nella mass start di Anterselva, la staffetta maschile senza Hofer

Superate le due durissime individuali, il programma della settima tappa della Coppa del Mondo 2020-2021 prosegue rimescolando oggi le carte. Ad Anterselva (Italia) infatti andranno in scena la mass start femminile nel primo pomeriggio alle 13:10, seguita un paio d’ore più tardi dalla staffetta maschile.

Tra le donne, dopo la brillante impressione lasciata nella 15km con il podio sfiorato, Dorothea Wierer riparte ancora una volta a testa bassa a caccia di un risultato di peso in quella che è l’ulitma prova individuale prima dei Mondiali di Pokljuka (Slovenia) di febbraio. La campionessa altoatesina ha già agguantato una preziosa seconda posizione in Austria nel format, seguita dalla vittoria gettata al vento all’ultimo poligono settimana scorsa a Oberhof. Sulla carta nessun’altra è stata costante come lei, una cacciatrice che si esalta nel duello corpo a corpo, e dunque sognare il successo non è impossibile.

Le avversarie principali saranno come sempre le due norvegesi Marte Olsbu Roeiseland e Tiril Eckhoff, separate da soli sei punti nella classifica generale e desiderose di rimediare all’ennesima individuale opaca. In particolare il pettorale giallo deve cercare di sfruttare questo piccolo calo al tiro di Tiril nelle ultime prove, altrimenti le sue chance di resistere alla prepotenza sportiva della nativa di Baerum quando le cose torneranno a girare per il meglio sarà decisamente difficile. Hanna Oeberg ha completamente bucato la 15km da favorita e deve reagire, ma tra le favorite della vigilia è impossibile non inserire l’austriaca Lisa Hauser. La solidissima tiratrice austriaca sembra entrata in un’altra dimensione in questa stagione e in particolare in questo 2021 dove è salita per quattro volte su cinque sul podio, diventando molto temibile per tutte specialmente sui quattro poligoni. Ci sarà anche una Lisa Vittozzi in grande crescita sugli sci ma che deve ancora riuscire a chiudere il cerchio al tiro per risollevarsi definitivamente.

Gli uomini scenderanno poi in pista per la staffetta con la Norvegia chiarissima favorita. I nordici sono stati anche gli unici a schierare il quartetto tipo (Laegreid, Dale, JT. Boe, T. Boe) insieme alla Germania (Lesser, Rees, Peiffer, Doll), dunque ampliando ancora di più il margine sulla carta rispetto alla Francia che invece lascia a riposo Fabien Claude per schierare al lancio Guigonnat che si unisce a Fillon Maillet, Desthieux e Jacquelin.

Le outsider più pericolose per insidiare la zona podio sono in particolare la Russia (Babikov, Eliseev, Loginov, Latypov) e la Svezia, che però pare in grande calo di condizione rispetto a dicembre (Femling, Nelin, Samuelsson, Ponsiluoma). Insieme all’Austria saranno anche gli azzurri a tentare l’impresa, tuttavia la decisione di tenere a riposo Lukas Hofer compromette naturalmente l’efficacia complessiva del quartetto, che sarà formato da Bionaz, Giacomel, Bormolini e Windisch.

Foto: F. Angiolini

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

NBA 2021, i risultati della notte (23 gennaio): Philadelphia batte di nuovo Boston, Brooklyn cade ancora contro i Cavs

Prada Cup, Ineos andava penalizzata? Luna Rossa protesta sull’ultimo incrocio, Spithill: “Abbiamo dovuto evitarli!”