Basket: a un anno dalla morte Reggio Emilia intitola una piazza a Kobe e Gianna Bryant. Cerimonia LIVE su Sport2u, la web tv di OA Sport

La giornata di domani segnerà un anno esatto da quando Kobe Bryant e la figlia Gianna sono morti, in seguito allo schianto dell’elicottero di proprietà del cinque volte campione NBA a Calabasas. Con loro rimasero uccisi anche gli altri sette passeggeri a bordo.

Da allora si sono susseguiti i tributi e le iniziative per ricordare la figura di colui che è stato tra i simboli non solo dei Los Angeles Lakers, ma anche della NBA e della stessa pallacanestro in quanto tale. Tributi estesi anche alla figlia Gianna, che stava avviandosi anche lei a tentare di prendere la via della palla a spicchi. Kobe e Gianna avevano 41 e 13 anni quando l’incidente li ha strappati a questo mondo.

Nella giornata di domani, a Reggio Emilia, proprio una di queste iniziative continuerà a sottolineare il forte legame con l’Italia di colui che fu il numero 8 (prima) e il numero 24 (poi) dei Lakers: l’intitolazione di una piazza, vicina all’attuale PalaBigi (impianto normalmente di casa della Pallacanestro Reggiana, attualmente sponsorizzata Unahotels, pur se quest’anno, causa Covid-19, le cose stanno diversamente). Lo spazio in questione diventerà Largo Kobe e Gianna Bryant.

L’inaugurazione sarà alle ore 12:00 e riguarderà, in particolare, una nuova piazza, realizzata all’interno di una riqualificazione urbana voluta dal Comune di Reggio Emilia. I trascorsi di Kobe in terra emiliana sono anche quelli del padre Joe, che vi giocò per due stagioni (dal 1989 al 1991), le stesse in cui il figlio si cimentava con le giovanili di quella che allora era la Cantine Riunite. Colui che in futuro sarebbe diventato Black Mamba aveva già vissuto a Rieti, Reggio Calabria e Pistoia.

Presenzieranno alla cerimonia di intitolazione il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, e il presidente della Camera di Commercio, Stefano Landi, in rappresentanza del club biancorosso. Sport2u, la web tv di OA Sport, racconterà in DIRETTA le fasi di questo momento particolare di tributo a una tra le leggende che più hanno segnato il basket a livello globale.

Foto: LaPresse / Olycom

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Gianna Bryant Kobe Bryant Sport2u

ultimo aggiornamento: 25-01-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurocup 2020-2021: la Virtus sfida Buducnost, mentre Trento scenderà in campo contro Boulogne-Levallois

Marcialonga 2021: programma, orari, tv, streaming