Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, Marta Bassino: luccica il Tricolore nella bufera! Apoteosi a Courchevel, quinta Federica Brignone

Pubblicato

il

Marta Bassino concede il bis e si prende la vittoria anche nel gigante di Courchevel. Un altro capolavoro della piemontese, che conferma il suo ruolo di leader della specialità, dominando la seconda manche con il miglior tempo. Si tratta del terzo successo in carriera l’azzurra, il secondo consecutivo dopo quello di Soelden. Una prestazione davvero meravigliosa per Bassino, che non ha sofferto una visibilità davvero al limite per la fitta nevicata, risultando perfetta nella parte più ripida del tracciato, dove ha costruito questa fantastica vittoria.

Al secondo posto ha chiuso la svedese Sara Hector, anche lei protagonista di una splendida seconda manche, ma con un ritardo comunque di 46 centesimi da Bassino. Proprio come a Soelden, Petra Vlhova si deve accontentare del gradino più basso del podio. La slovacca era in testa a metà gara, ma ha commesso troppi errori nella seconda prova, chiudendo con 59 centesimi di distacco dall’azzurra.

Distacchi elevatissimi già dalla quarta piazza di Mikaela Shiffrin, che ha accusato oltre un secondo e mezzo (+1.70) dalla vetta. Quinto posto per una combattiva Federica Brignone (+1.93), che ha recuperato tre posizioni in una seconda manche sicuramente d’attacco e che fa comunque ben sperare per il secondo gigante di domani.

Sesto posto per l’austriaca Katharina Liensberger (+2.00), che ha preceduto la connazionale Stephanie Brunner (+2.26) e le due svizzere Michelle Gisin (+3.09) e Lara Gut-Behrami (+3.39). L’austriaca Ricarda Haaser (+3.45) completa la Top-10.

Buona gara di Elena Curtoni, che chiude diciassettesima proprio davanti a Sofia Goggia, che ha commesso troppi errori nella seconda manche.

In classifica generale resta al comando Petra Vlhova con 420 punti, seguita da Bassino a 258, mentre Brignone è sesta a con 168. Per quanto riguarda invece la graduatoria di gigante, capeggia a punteggio pieno proprio Marta Bassino, mentre Brignone insegue a -75 e Vlhova a -80. Un gap già importante dopo appena due gare.

[sc name=”banner-article”]

Foto: FISI/Pentaphoto

1 Commento

1 Commento

  1. OLIMPIONICO

    12 Dicembre 2020 at 17:02

    Grandissima MARTA ! Bella reazione di FEDERICA.

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *