Pattinaggio artistico: Lara Naki Gutmann è Campionessa d’Italia! Primo titolo della carriera per la trentina

La prima volta non si scorda mai. Dopo due terzi posti consecutivi Lara Naki Gutmann ha vinto il titolo ai Campionati Italiani 2020 di pattinaggio artistico; l’atleta trentina si è imposta sul ghiaccio della Würth Arena di Egna Neumarkt (Bolzano) sbaragliando la concorrenza grazie a una strategia puramente conservativa che le ha consentito di realizzare una prestazione senza sbavature di rilievo.

L’allieva allenata da Gabriele Minchio, reduce dal trionfo alla tappa di casa del Gran Premio Italia, ha nuovamente sfoggiato il suo pattinaggio elegante, veloce e scorrevole. Ad eccezione di un triplo salchow atterrato in modo leggermente falloso e di un triplo toeloop con step out, la pattinatrice delle Fiamme Oro ha realizzato due combinazioni di buona qualità, triplo toeloop/euler/triplo salchow e triplo salchow/doppio toeloop, due doppi axel, di cui uno agganciato con il doppio toeloop, un doppio lutz oltre che tre buone trottole, tutte chiamate di livello quattro come nel caso della sequenza di passi. Imponendosi nettamente anche nelle componenti del programma l’atleta ha dunque conquistato nel segmento 115.07 (51.95, 63.12), raggiungendo il totale di 178.15.

Bene anche Ginevra Negrello che, dopo le due vittorie nel circuito interno, ha voluto alzare la sua personale asticella tentando di aumentare il valore di base del suo layout ruotando il triplo flip e il triplo lutz, entrambi però eseguiti con caduta; malgrado i due errori la varesina seguita da Alessandra Buzzi ha raddrizzato il tiro con due doppi axel (uno con il doppio toeloop) e due tripli rittberger (il secondo chiamato sottoruotato), rispettivamente combinati con euler/doppio salchow e con doppio toeloop, elementi che le hanno concesso di ottenere 106.06 (45.62, 61.44) per 171.08, regolando di quattro punti Lucrezia Beccari, rimasta attardata principalmente per via di una caduta nel triplo lutz, mandato poi in ripetizione e per un triplo rittberger andato vuoto e ruotato solo da un giro, defaillance che hanno inchiodato il suo punteggio a 106.06 (45.62, 61.44) per 167.73.

Non è riuscita la rimonta alla vincitrice delle ultime due edizioni Alessia Tornaghi, rallentata oltremodo dopo un triplo lutz iniziale promettente da due cadute nel triplo rittberger e e nel triplo toeloop oltre che da due atterraggi non puliti nel triplo salchow singolo e in quello in catena con l’euler e il doppio axel. L’allieva di Edoardo De Bernardis si è dovuta quindi accontentare della quarta piazza con 104.84 (49.48, 57.36) per 162.76.

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Lara Naki GUTMANN ITA 178.15 1 1
2 Ginevra Lavinia NEGRELLO ITA 171.08 3 2
3 Lucrezia BECCARI ITA 167.73 2 3
4 Alessia TORNAGHI ITA 162.72 4 4
5 Roberta RODEGHIERO ITA 155.89 6 5
6 Elisabetta LECCARDI ITA 155.80 5 6
7 Lucrezia GENNARO ITA 141.90 8 7
8 Greta BALDAN ITA 133.77 7 8
9 Francesca POLETTI ITA 126.75 9 9
10 Alice ORRU’ ITA 117.82 10 10
11 Chenny PAOLUCCI ITA 106.66 11 11
WD Noelle Jean ROSA ITA


Foto: Valerio Origo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Coppa Europa 2020-2021: Lara Della Mea ancora sul podio in slalom

F1, GP Abu Dhabi 2020: Max Verstappen premiato come “pilota del giorno”. Battuto l’addio di Vettel alla Ferrari