Nuoto, Assoluti invernali 2020: risultati serie lente (17 dicembre). Gregorio Paltrinieri si ‘scalda’ nei 400 sl, attese per il pomeriggio

Hanno preso il via ufficialmente oggi gli Assoluti invernali di nuoto a Riccione, validi per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo che si terranno nel 2021. Le gare si svolgeranno a serie con gruppi di atleti contingentati e tamponati (così come dirigenti, tecnici, giudici e operatori) per prevenire e ridurre al minimo il rischio di contagio da Covid-19.

Quindi, stamane prime serie “lente” e alcuni risultati da annotare. In primis, Greogorio Paltrinieri ha rotto il ghiaccio nei 400 stile libero, non la sua gara. Il carpigiano, già qualificato con il pass per i Giochi nei 1500 sl, si è cimentato nelle otto vasche per testare la sua condizione. Un normale 3’50″17 è stato il riscontro per lui, a precedere Pietro Paolo Sarpe (3’52″26) e Lorenzo Biancalana (3’55″95). Un passo costante sul 28″alto/29″basso per il carpigiano, nulla di trascendentale. Nei 100 dorso maschili Emanuel Turchi ha realizzato il miglior crono delle heat andate in scena con il crono di 55″69, unico stamane ad abbattere il muro dei 56″, visto che in seconda e terza piazza troviamo Davide De Paolis (56″86) e Federico Tammaro (56″94).

Su passi decisamente modesti anche i 100 rana uomini, con Andrea Bergoglio impostosi in 1’03″35 a precedere Luca Pinca (1’03″67) e Vincenzo Cesario (1’04″46). Stessa storia, stesso mare nei 100 rana donne, con la classe 2004 Maria Letizia Piscopiello in vetta alle ordine dei tempi di queste serie in 1’10″93 a precedere Sofia Bartoloni (1’11″20) e Giorgia Vavalle (1’11″47). Nell’unica heat dei 100 farfalla maschili Lorenzo Glessi ha realizzato il miglior crono di 54″44, mettendosi alle spalle Andrea Fiaccolà (54″94) e Andrea Campolo (55″23). Infine nei 50 stile libero maschili Lorenzo Scalini si è imposto in 23″03, mentre Alice Antonia Scarabelli (29″31) e Costanza Cocconcelli (26″66) sono state le migliori nei 50 dorso e nei 50 farfalla femminili.

Grandi attese per il pomeriggio, dove vedremo in azione Federica Pellegrini nei 200 stile libero e soprattutto il confronto nei 100 rana donne tra Benedetta Pilato, Martina Carraro e Arianna Castiglioni, che assegnerà il titolo e soprattutto metterà in palio il pass a Cinque Cerchi (tempo-limite: 1’06″4).

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

MotoGP, Joan Mir: “Il 2° posto in Austria è stato il punto di svolta della mia stagione, perché mi ha regalato tranquillità”

Basket, EuroCup: tutti gli accoppiamenti delle italiane e la composizione aggiornata dei gironi di Top 16