Ciclismo, Chris Froome: “Impossibile essere pronto per il Giro d’Italia. Spero di poter essere al Tour de France”

Chris Froome si prepara a vivere un’annata nella quale è chiamato a dimostrare al mondo del ciclismo che è ancora un atleta di altissimo livello. Il britannico è stato molto sfortunato nelle ultime stagioni, ha dovuto affrontare diversi infortuni alcuni dei quali anche molto gravi. Terminata l’avventura con il Team Ineos Grenadiers per il quattro volte vincitore del Tour de France sta per iniziare la parentesi con la Israel Start-Up Nation.

Nonostante Froome sia stato in gara, con scarsi risultati, alla Vuelta a España 2020 bisognerà capire se e come riuscirà ad affrontare un grande giro con il ruolo di capitano. Il britannico svelato i piani per la prossima stagione a Watts Occurring: “Non ci sono dubbi che non sarò pronto per il Giro d’Italia, è impossibile al 100%. Ovviamente puntare al Tour ha molto più senso, anche per quanto riguarda le mie ambizioni personali, cercare di ottenere il quinto successo, con il record che è per me un grande obiettivo. È quello che mi guida, la mia luce alla fine del tunnel, per aiutarmi a tornare in forma in tempo. Mi ha aiutato molto nei momenti difficili“.

Prima di puntare al successo alla Grande Boucle, Froome è consapevole che dovrà recuperare al 100% dal punto di vista fisico: “La prima cosa è intanto tornare in sella e provare a lavorare su alcune mancanze. La gamba destra non è al meglio da tempo, quindi è molto debole e ha bisogno di molto lavoro. Ho perso sei mesi e ci vorranno ancora molti mesi prima di poter tornare a quel livello. Spero che non ci siano nuovi intoppi e che tutto quel che dovrò fare ora sarà per il Tour del prossimo anno“.

salvatore.serio@oasport.it
Foto: Origo Valerio

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Chris Froome Israel Start-up

ultimo aggiornamento: 05-12-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Massimiliano Allegri: “Mi piacerebbe vivere un’esperienza in Premier League. CR7 è il migliore a livello di mentalità”

Boxe, Gianluca Branco: “Combatterò il Mondiale pesi welter UBC. Voglio scrivere la storia a 50 anni”