Boxe, Mario Alfano si deve arrendere ad Haithem Laamouz: il maltese vince il titolo UE dei superpiuma a Roma

Mario Alfano non è riuscito a conquistare il titolo dell’Unione Europea dei pesi superpiuma. Al PalaSantoro di Roma il pugile italiano si è dovuto arrendere al maltese Haithem Laamouz, capace di imporsi con verdetto unanime (116-112, 116-112, 115-113). Niente da fare per il 29enne, nato a Salerno ma da anni residente nella capitale. Il ribattezzato Super sperava di mettersi in vita la cintura e di proseguire la propria scalata in ambito internazionale, invece si è frenato bruscamente contro un avversario che oggi è parso decisamente più tonico e meritevole del successo ai punti.

Il nostro portacolori, ora con un record di 15 vittorie, 2 sconfitte e 1 pareggio, tornava sul ring a quattro mesi di distanza dall’affermazione contro Nicola Cipolletta che gli era valsa il titolo italiano, ma oggi non è riuscito a esibire un bel pugilato. Mario Alfano ha insistito col gancio destro nelle prime riprese, portando però pochi colpi e sbattendo contro l’eccellente guardia di Laamouz. Il maltese è stato molto abile in difesa e poi è venuto fuori con grande qualità, esibendo interessanti combinazioni e soprattutto risultando più lucido dal punto di vista fisico.

Tra la sesta e la decima ripresa è stato il 31enne nativo di Silema a destreggiarsi meglio e a mostrare una buona qualità, resistendo poi nel finale al tentativo di rientro del padrone di casa. Il ribattezzato The Flash (17 vittorie, 1 sconfitta) prosegue così la propria scalata e fa ancora male a un pugile italiano, visto che il 23 marzo 2019 aveva regolato Vittorio Parrinello e si era portata a casa la cintura WBC del Mediterraneo.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FPI

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Haithem Laamouz Mario Alfano

ultimo aggiornamento: 05-12-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurolega 2020-2021: nella 12a giornata successi di spagnole e Bayern Monaco

F1, GP Sakhir 2020: George Russell insegue la prima pole in carriera senza re Hamilton