Pattinaggio artistico: Boikova-Kozlovskii vincono la Rostelecom Cup 2020, secondi Mishina-Galliamov

Di rabbia, di prepotenza, di passione. La coppia formata da Aleksandra Boikova e Dmtri Kozlovskii ha vinto per il secondo anno consecutivo la Rostelecom Cup 2020, terza tappa dell’anomalo circuito ISU Grand Prix di pattinaggio artistico, quest’anno composto da quattro appuntamenti validi come eventi singoli, in fase di conclusione presso la Mega Sport Arena di Mosca (Russia).

I Campioni d’Europa in carica, secondi dopo lo short per un’incollatura, si sono presi la rivincita dopo la seconda piazza della Coppa Di Russia andata in scena a Kazan due settimane fa, imponendosi in una gara dal livello semplicemente stellare e confezionando una performance priva di sbavature, inaugurata al meglio mandando correttamente in archivio gli elementi in parallelo, il triplo salchow e la combinazione triplo toeloop/doppio toeloop/doppio toeloop, e proseguita ancora meglio grazie alla realizzazione di due lanciati di grande qualità, il flip e il rittberger, e tre sollevamenti con entrate e uscite difficili, basti pensare per esempio alla conclusione dell’axel lasso, dove il cavaliere ha tenuto la partner con la forza della testa. Conquistando nettamente anche il miglior riscontro sul secondo punteggio gli allievi del guru della disciplina Tamara Moskvina e di Artur Minchuk hanno ottenuto nel segmento 154.27 (77.63, 76.64) 232.56, mettendo inevitabilmente grande pressione ad Anastasia Mishina-Alexandr Galliamov (passati nella loro stessa scuola da pochi mesi) e ultimi a scendere sul ghiaccio dopo la prima piazza dello short.

Malgrado la prestazione monstre dei compagni di allenamento i Campioni Mondiali Junior del 2019 non hanno accusato particolarmente il colpo, realizzando una prova pulita viziata esclusivamente da un errore sanguinoso nella combinazione, dove la dama ha ruotato solo semplice il secondo salchow combinato con euler e il triplo salchow, e arrivando leggermente in avanti nel triplo lutz lanciato, piccole defaiilance che hanno fatto totalizzare ai pattinatori di San Pietroburgo 146.46 (71.98, 74.98) per 225.80. Una competizione interna dunque sana quella con i primi classificati, destinata a fare crescere ancora di più entrambe le coppie in vista degli appuntamenti futuri.

Da menzionare infine il terzo posto dei debuttanti nella massima categoria Apollinaria Panfilova-Dmitry Rylov, ai quali va dato atto di aver provato a inserire un triplo come elemento in parallelo, il salchow, realizzato con caduta dalla giovane atleta. Commettendo un errore nell’uscita della trottola d’insieme e sporcando in alcuni punti un programma dal livello tecnico altissimo, dove spiccano dei cambi di posizione originali e davvero impressionanti nei sollevamenti, i detentori del titolo iridato Junior hanno dunque raccolto 136.23 (68.59, 68.64) per 210.07. Un esordio importante.

CLASSIFICA FINALE COPPIE D’ARTISTICO

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Aleksandra BOIKOVA / Dmitrii KOZLOVSKII RUS 232.56 2 1
2 Anastasia MISHINA / Aleksandr GALLIAMOV RUS 225.80 1 2
3 Apollinariia PANFILOVA / Dmitry RYLOV RUS 210.07 3 3
4 Iasmina KADYROVA / Ivan BALCHENKO RUS 204.67 4 4
5 Iuliia ARTEMEVA / Mikhail NAZARYCHEV RUS 200.77 5 5
6 Kseniia AKHANTEVA / Valerii KOLESOV RUS 176.63 6 6
7 Ioulia CHTCHETININA / Mark MAGYAR HUN 163.77 7 7

fabrizio.testa88@gmail.com

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallanuoto femminile, Serie A1 2020-2021: Vela Ancona-SIS Roma 9-16. Le capitoline restano a punteggio pieno

Moto2, GP Portogallo 2020: Gardner in pole a Portimao. Marini 2°, Bastianini 4° davanti a Lowes