Pagelle Zenit San Pietroburgo-Lazio 1-1, voti Champions League calcio 2020-2021: Caicedo decisivo, Hoedt distratto

PAGELLE ZENIT-LAZIO 1-1

LAZIO

Reina 5,5 – Si fa trovare attento nelle poche occasioni da gol create dai russi. In occasione del vantaggio può fare veramente poco.

Patric 5,5 – Purtroppo anche lui rimane imbambolato sul gol del vantaggio dei padroni di casa. Per il resto lotta con grande grinta.

Hoedt – Forse il maggior responsabile in occasione della rete subita: sbaglia per due volte il posizionamento. Diverse volte in affanno, prova a rimanere a galla con la sua fisicità.

Acerbi 6 – Troppo distratto in occasione del gol, così come i compagni di squadra. Si fa comunque notare per la personalità con la quale guida la difesa. Fantastico il suo assist per Caicedo.

Marusic– Non ha fatto valere le sue doti di incursore ma è stato molto attento in fase di copertura. Sulla sua unica scorribanda nasce l’occasione gol per Muriqi. Nel complesso una prestazione sufficiente.

Akpa Akpro – Inizia con tutta la grinta del mondo, in alcuni casi è un po’ eccessivo negli interventi, ma è l’unico che prova l’inserimento.

Parolo 5.5 – Molto attento a gestire la fase difensiva, si propone poco ma non è quello che gli viene richiesto da Inzaghi. In fase di impostazione, però, il suo ritmo è troppo compassato (dal 52′ Cataldi 6 – Riesce a dare maggiore ritmo all’affannata manovra della Lazio).

Milinkovic-Savic – Cerca di dare un po’ di imprevedibilità alla manovra della Lazio e cerca di far valere la sua strapotenza fisica. Nonostante la giornata difficile mette in campo tutta la sua personalità.

Fares 5,5 – Non riesce a spingere, ma purtroppo è l’intera fase offensiva che non va. Inzaghi si aspetta tutt’altro contributo da lui (dal 59′ Pereira 6 – Si propone sempre con grande continuità, una spina nel fianco per la difesa avversaria).

Correa 5,5 – E’ chiamato a dare qualità al gioco biancoceleste ma non ci riesce, anche se poco supportato. Nonostante tutto grande impegno e dedizione (dall’85’ Luiz Felipe s.v.).

Muriqi – Il gioco offensivo dei biancocelesti è tutto sulle sue spalle, i compagni di squadra lo cercano con continuità con palloni alti e lui lotta come un leone. Ci prova di testa su ottimo cross di Marusic: la palla finisce di poco alta. (dal 59′ Caicedo 7  – Entra e decide la partita con un gol da opportunista, regala un punto fondamentale per la corsa agli ottavi dei biancocelesti).

ZENIT (4-3-3): M. Kerzhakov 6; Karavaev 5,5, Lovren 5,5, Rakitskiy, Douglas Santos 6; Zirkhov 6 (dal 78′ Krugovoy s.v.), Barrios 5,5, Ozdoev 6 (dal 91′ Sutormin s.v.); Kuzyaev 6 (dal 91′ Wendel s.v.), Dzyuba 6,5, Erokhin 6,5 (dal 61′ Mostovoy 5,5).

salvatore.serio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Pro14 2020-2021: rinviata ad inizio 2021 anche Benetton-Munster

VIDEO Zenit-Lazio 1-1: highlights, gol e sintesi. Caicedo riprende Erokhin