F1, Charles Leclerc: “Possiamo ambire al terzo posto nel Mondiale costruttori”

Siamo prossimi ai titoli di coda nel Mondiale 2020 di F1. I verdetti sono già stati emessi e il britannico Lewis Hamilton e la Mercedes hanno già potuto festeggiare. Per questo, il prossimo GP del Bahrein avrà una valenza limitata al successo di tappa e gli spunti che il weekend di Sakhir potrà dare saranno racchiusi nei 25 punti della singola prova.

Ci si aspetta un weekend complicato per la Ferrari. In teoria, infatti, le caratteristiche della pista non dovrebbero sposarsi al meglio con la SF1000, che paga molto per la potenza del propulsore. Su di una pista infatti su cui la power unit fa tanto la differenza, l’impressione è che il monegasco Charles Leclerc e il tedesco Sebastian Vettel debbano correre in difesa e fare di necessità virtù. E’ pur vero che in questo periodo dell’anno in Bahrein non si è mai corso e sarà interessante capire anche il comportamento delle gomme, però rimanendo alle peculiarità del lay-out la Rossa dovrebbe soffrire.

Penso che possiamo ambire al terzo posto nella classifica costruttori, è sicuramente l’obiettivo. Realisticamente, però, credo sia un traguardo molto molto difficile. Abbiamo bisogno di tre weekend perfetti, quindi cominciamo a concentrarci su noi stessi e poi vediamo se ce la faremo. Dipenderà anche da quanto saranno costanti i nostri rivali, soprattutto la Racing Point, nelle ultime tre gare“, le parole di Charles in conferenza stampa.

La Rossa ha vinto in sei occasioni in Bahrain: il primo successo è arrivato nell’edizione inaugurale grazie a Michael Schumacher, nel 2004, mentre nel 2007 e 2008 è stato Felipe Massa a conquistare il successo. Nel 2010 si è corsa l’unica edizione del GP sulla pista “endurance”, lunga 6.299 metri: a vincerla fu Fernando Alonso all’esordio con la Ferrari che raggiunse così un ristretto club di vincitori al debutto con la Casa di Maranello formato da Juan Manuel Fangio, Giancarlo Baghetti, Mario Andretti, Nigel Mansell e Kimi Räikkönen. Nel 2017 e 2018 la Ferrari ha vinto con Sebastian Vettel, mentre lo scorso anno Sakhir ha visto lo sbocciare definitivo di Leclerc che, dopo avere ottenuto la pole position, condusse la corsa fino a pochi giri dal termine quando a causa di un problema di affidabilità dovette accontentarsi del terzo posto, il suo primo podio in F1. Il pilota nativo del Principato, in quest’annata, non potrà disporre della stessa macchina competitiva.

giandomenico.tiseo@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Charles Leclerc GP Bahrain Mondiale F1 2020

ultimo aggiornamento: 26-11-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Coppa Italia 2020-2021: Torino e Genoa agli ottavi di finale, eliminata la Sampdoria nel derby

Basket, Qualificazioni Europei 2022: alla scoperta della Macedonia del Nord, avversaria dell’Italia. Spiccano Jacob Wiley e Vojdan Stojanovski