Giro d’Italia 2020, l’Italia si aggrappa a Vincenzo Nibali. Il sogno di emulare Gino Bartali e ridare speranza alla Nazione

Vincenzo Nibali si presenta con grandi ambizioni al Giro d’Italia 2020, in programma dal 3 al 25 ottobre. Lo Squalo andrà a caccia della sua terza apoteosi personale alla Corsa Rosa, dopo i trionfi del 2013 e del 2016. Il siciliano, secondo lo scorso anno alle spalle dell’ecuadoriano Richard Carapaz, punta al bersaglio grosso e ha tutte le carte in regola per riuscire nell’impresa: ha dalla sua un’esperienza decennale, uno stato di forma in crescita come ha dimostrato ai Mondiali, un grande acume tattico e un percorso che potrebbe essere adatto alle sue caratteristiche viste le tante salite in programma. Tutta l’Italia si aggrappa a Vincenzo Nibali, nel tentativo di inseguire un’impresa leggendaria a 35 anni suonati, contro avversari di rango come i britannici Geraint Thomas e Simon Yates, il danese Jakob Fuglsang, il russo Aleksandr Vlasov.

L’alfiere della Trek-Segafredo è tra i favoriti della vigilia e un intero Paese spera nel colpaccio da parte del suo veterano, capace di imporsi anche alla Vuelta di Spagna e al Tour de France nel corso della sua folgorante carriera. Il sogno nemmeno tanto nascosto di Vincenzo Nibali è quello di emulare le gesta di Gino Bartali, l’uomo della rinascita nell’ormai lontano 1946: l’Italia era uscita dalla guerra l’anno prima e finalmente si tornava a correre il Giro d’Italia dopo il secondo conflitto bellico mondiale, fu il toscano a trionfare con 47 secondi di vantaggio su Fausto Coppi, rimettendo in moto il cuore sportivo di una Nazione intera e rigenerando una rivalità che ha diviso in due, nel senso buono, tutta l’Italia.

Vincenzo Nibali può ridare speranza agli appassionati di ciclismo dopo un periodo così complicato e donare un sorriso di gioia, fondamentale nei momenti più bui. E poi c’è un record da battere: quello di vincitore più vecchio del Giro d’Italia. Il primato di Fiorenzo Magni (34 anni e 180 giorni) è pronto per essere infranto.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trek-Segafredo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Gino Bartali Giro d'Italia 2020 Vincenzo Nibali

ultimo aggiornamento: 02-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Honda lascia il circus al termine del 2021! Red Bull e Alpha Tauri rimangono senza motorista

Montepremi Giro d’Italia 2020: quanti soldi guadagnano i ciclisti? Cifre di lusso per la maglia rosa! Il prize money completo