Giro d’Italia 2020: clamorosa protesta dei corridori. Tappa ridotta e primi 100 km in pullman

Ha del clamoroso quello che è successo all’inizio della diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2020. Quella che doveva essere la frazione più lunga della Corsa Rosa (258 km), verrà ricordata invece per l’inaspettata ed incredibile protesta dei corridori, che hanno chiesto ed ottenuto una riduzione del chilometraggio.

Al momento del classico appuntamento con il foglio firma, una delegazione di corridori si è intrattenuta per una ventina di minuti con il direttore del Giro, Mauro Vegni, presentando la protesta del gruppo per l’eccessiva lunghezza della frazione, caratterizzata anche da freddo e pioggia.

La trattativa tra corridori e direzione della corsa ha portato alla decisione di accorciare dei primi 100 chilometri, che verranno percorsi dalle squadre in pullman. Dopo la passerella iniziale da Morbegno, le squadre si dirigeranno dunque in direzione dei pullman e torneranno in bici solo per affrontare gli ultimi 158 km verso Asti.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020

ultimo aggiornamento: 23-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Sei Nazioni femminile: l’Italia in Irlanda dopo mesi di stop

Ginnastica artistica, gli Europei 2020 si disputeranno davvero? Alcune Nazioni rinunciano. Tutti gli scenari