Ginnastica, Vanessa Ferrari ricorda il suo trionfo ai Mondiali: “Sono in cerca di vittorie e super in forma: ne vedremo delle belle”


Il 19 ottobre 2006 Vanessa Ferrari si laureava Campionessa del Mondo nel concorso generale individuale. Sono passati 14 anni esatti dalla magica notte di Aarhus e l’icona indiscussa della ginnastica artistica italiana festeggia l’anniversario di quell’impresa. Questa data è una sorta di compleanno sportivo, come lo ha definito la fuoriclasse bresciana. A quasi 30 anni (spegnerà le candeline il prossimo 10 novembre), Vanessa Ferrari è ancora sulla cresta dell’onda e insegue la qualificazione alla quarta Olimpiade della carriera. L’allieva di Enrico Casella vuole andare a Tokyo per conquistare l’agognata medaglia a cinque cerchi sfuggita tra Londra e Rio. Nel frattempo il possibile ritorno nell’all-around, perché l’azzurra è tornata ad allenarsi seriamente sui quattro attrezzi, come non faceva da ormai quattro anni.

Vanessa Ferrari ha voluto ricordare questa data speciale attraverso un post pubblicato sui suoi canali social e si è proiettata verso il prossimo futuro: “Oggi esattamente 14 anni fa. Quella giovane ragazzina, di 16 anni non ancora compiuti, saliva sul tetto del mondo, con il tricolore tra le mani, scavalcando tutte le superpotenze mondiali, dando così inizio ad una storia che ha appassionato tantissimi. Oggi sono donna con quasi il doppio di quegli anni, ancora in cerca di altre vittorie e del riscatto dopo il flagello degli infortuni. Più volte mi hanno data per finita anche poco dopo quella storica vittoria, del Mondiale 2006, perché iniziai ad avere gravi problemi. Da allora però ho sempre lavorato a testa bassa e il mio palmares ha sempre continuato a lievitare. Per la cronaca sono super in forma e ne vedremo delle belle“.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Folco Donati

Loading...

Lascia un commento

scroll to top