F1, GP Eifel 2020: Charles Leclerc può puntare al podio? Il ferrarista parte 4° e ci proverà

Charles Leclerc scatterà dalla quarta casella della griglia del Gran Premio di Eifel 2020 di Formula Uno. Già di per sè questa è la vera, grande, notizia della giornata del Nurburgring. Mai, infatti, in questa stagione, una Ferrari era stata in grado di issarsi così in alto nelle qualifiche di una gara e con pieno merito. La sorpresa, dunque, è notevole. La SF1000 ha saputo esaltarsi nelle difficili condizioni della pista tedesca, con il freddo quasi invernale che ha messo in seria difficoltà vetture e pneumatici (che hanno proposto graining dopo pochi chilometri a diversi piloti).

Il monegasco ha concluso la sua Q3 con un giro spettacolare che lo ha portato fino all’1:26.035 contro l’1:25.269 della pole position conquistata da Valtteri Bottas. Per 12 millesimi, quindi, il numero 16 del Cavallino Rampante è stato in grado di precedere Alexander Albon, scalzandolo dalla seconda fila e facendolo retrocedere in quinta posizione.

Senza mezzi termini questo risultato ha fatto tornare il sorriso sul volto di Charles Leclerc che, come suo solito, non si sbilancia e preferisce rimanere con i piedi per terra ma, come detto, mai come in questo sabato abbiamo visto una Ferrari davvero pronta a combattere. Non certo con la Mercedes o Max Verstappen, che appaiono pronti a dominare la scena, ma alle loro spalle c’è posto proprio per il nativo di Montecarlo.

La SF1000 sembra a suo agio nel lay-out così particolare della pista del Nurburgring e, non ultimo, a queste temperature. Per questo motivo domani Charles Leclerc non vuole partire sconfitto e inerme come si è visto troppe volte nel corso di questo campionato. Le chance di salire sul podio non mancano, certo. Una buona partenza, una gestione impeccabile delle gomme (che potrebbero davvero essere l’ago della bilancia) e qualche aiuto dei tre che lo precedono, potrebbero spingere per la terza volta sul podio il classe 1997 sul podio in questo tribolato 2020.

La Ferrari ha portato qualche novità in Germania, qualche dettaglio, non certo una rivoluzione tecnica, ma i risultati si sono visti. Già l’aver provato a superare il taglio della Q2 con le gomme medie e non con le soft ha fatto tornare alla mente un passato non troppo lontano nel quale le Rosse erano vetture pronte a lottare per pole position e vittorie. Sembra passato tantissimo tempo, invece non sono trascorsi che mesi. Charles Leclerc proverà a ricordarselo e ricordarcelo domani. Che sia il Nurburgring la sede della rinascita della scuderia di Maranello?

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLA FORMULA UNO

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Charles Leclerc Ferrari F1 GP Eifel 2020 Mondiale F1 2020

ultimo aggiornamento: 10-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rally Italia Sardegna 2020: Daniel Sordo guida la classifica al termine del secondo giorno

Giro d’Italia 2020: nasce la rivalità tra Nibali e Fuglsang. Il danese punzecchia, lo Squalo non ha gradito