Show Player

F1, Mattia Binotto: “Speriamo nel quarto posto. Non siamo in crisi. Ferrari celebra un’intera storia”



La Ferrari spera di risollevarsi nel GP di Toscana 2020, nona tappa del Mondiale F1. La massima categoria automobilistica corre al Mugello per la prima volta nella storia e in questa occasione si festeggiano i 1000 Gran Premi della Scuderia di Maranello in Formula Uno. Il venerdì delle prove libere è stato positivo a metà: Charles Leclerc ha conquistato un ottimo terzo posto nella sessione mattutina, ma nel pomeriggio è scivolato indietro e ha chiuso in decima posizione, mentre Sebastian Vettel ha ultimato in 12ma piazza.

Il team principal Mattia Binotto ha analizzato la situazione: “Speriamo di ritrovare la competitività di inizio stagione e di competere almeno per il quarto posto. La vettura si trova meglio su questo tracciato rispetto a Spa e Monza, oggi le differenze tra le vetture sono elevate, tutti i piloti si devono abituare a questa nuova pista“. Il numero 1 della Rossa ha proseguito: “I confronti ci sono stati stati, dopo Monza come dopo Spa. Non è crisi, non è una situazione di emergenza, bisogna trattarla con calma serenità e razionalità. Ci siamo confrontati anche con l’ad. Questo weekend celebriamo i 1000 GP della Ferrari, tutta la sua storia, l’unica a esserci stata fin dall’inizio e la più vittoriosa di sempre, si va a celebrare una intera storia, La Ferrari appartiene alla F.1 così come la F1 alla Ferrari: ne verremo fuori. Questo weekend è importante celebrare la storia della Ferrari per noi e per i tifosi”.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI F1

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

One Reply to “F1, Mattia Binotto: “Speriamo nel quarto posto. Non siamo in crisi. Ferrari celebra un’intera storia””

  1. OLIMPIONICO ha detto:

    Non siamo in crisi ? AH AH AH AH, ferrari sempre piu’ a fondo.

Lascia un commento

scroll to top