Seguici su

Formula 1

F1, GP 70° Anniversario: derby Mercedes per la pole position, tutti gli altri sul filo dei centesimi

Pubblicato

il

Chi centrerà il terzo posto nelle qualifiche del Gran Premio del 70° Anniversario della Formula Uno? No, non è un refuso. Quello che succederà oggi alle ore 15.00 del sabato di Silverstone appare davvero scontato. La prima fila sarà ancora una volta monopolizzata dalle Mercedes che anche ieri hanno messo in mostra uno strapotere ai limite del credibile. Le Frecce nere hanno nuovamente fatto il vuoto. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas stanno letteralmente prendendo parte ad un campionato a parte, distanziando tutti gli altri dagli otto decimi al secondo, nei migliori casi.

Le monoposto di Brackley stanno addirittura alzando l’asticella rispetto alla scorsa settimana. Il margine che hanno a disposizione sta davvero annichilendo ogni avversario, con una sensazione di impotenza che raramente si è vista nella storia recente della massima categoria del motorsport. E tale impotenza la vedremo anche oggi nel corso delle qualifiche. Rimarrà da capire se Lewis Hamilton sarà in grado di piazzare la sua quarta pole position consecutiva a discapito del vicino di box e chi, quindi, sarà il “primo dei terrestri”. Come detto all’inizio: chi sarà in grado di salire al terzo posto della griglia di partenza?

Per quanto visto ieri la battaglia sarà serrata, con Max Verstappen che sembra avere qualcosa in più dei rivali diretti. L’olandese, dopotutto, ieri ha realizzato il terzo crono di giornata a 815 millesimi dal sei volte campione del mondo, sgomitando con il suo ex compagno di scuderia Daniel Ricciardo, in grado di trascinare la sua Renault a 831 millesimi dalla vetta. Oltre ai due ex-Red Bull non mancheranno Lance Stroll e Nico Hulkenberg con la discussissima Racing Point, con le McLaren che sul giro secco hanno sempre dimostrato di poter brillare. Tutte queste scuderie sono racchiuse in pochi decimi e tra Q2 e Q3 sarà una lunga battaglia senza quartiere.

E le Ferrari…? Serve un giro perfetto. Nella Q3, nell’ultimo tentativo, quello da cuore in gola. Charles Leclerc e Sebastian Vettel saranno chiamati a superarsi. Come sempre più facile a dirsi che a farsi, ovviamente. Non ci sono altri modi per arrivare al terzo posto. Il monegasco sette giorni fa è stato in grado di fare meglio della sua SF1000, collocandola in un quarto posto che, con il senno di poi, ha fatto tutta la differenza possibile per agguantare il podio. Per il quattro volte iridato c’è bisogno di ritrovare un minimo di feeling che, anche nelle prove libere, lo portava un po’ troppo a spasso. La situazione attuale della macchina con il Cavallino Rampante è questa. Senza un giro impeccabile sarà arduo pensare alla seconda fila. Le possibilità ci sono, ma è e rimarrà un semplice premio per il “primo dei terrestri”. La Mercedes, come ampiamente detto, farà ancora una volta un altro sport…

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLA FORMULA UNO

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *