Show Player

Tiro a segno, concluso il raduno dell’Italia junior a Bologna



Il tiro a segno nostrano sta provando a ripartire in tutti i modi. In questi giorni infatti a Bologna si è tenuto un nuovo raduno della nazionale italiana junior che, nonostante l’assenza di gare nel calendario internazionale, sta comunque facendo di tutto per tenersi  in allenamento in vista di una ripresa che a questo punto sta scivolando, in maniera quasi totalmente assodata, verso il 2021.

A tal proposito l’UITS, rappresentata al suo massimo grado dal Commissario Straordinario Igino Rugiero, si sta spendendo in tutti i modi cercando di stare vicino ai propri portacolori e abbracciando a 360° gradi il “mondo junior”, che, oltre al tiro a segno, prevede un percorso scolastico e un impegno nella vita familiare.

Loading...
Loading...

Per il futuro, ogni sezione del team (Carabina senior, Carabina junior, Pistola senior, Pistola junior) dovrà eleggere un rappresentante che, confrontandosi con i direttori sportivi (Valentina Turisini, Giuseppe Ugherani ed Horst Geier) possa costruire un dialogo ancor più fitto e portato a risolvere eventuali problematiche.


Intanto, da una proposta dello stesso Igino Rugiero, è arrivata la proposta della realizzazione di un codice etico: scritto – come si legge direttamente dal sito ufficiale dell’Unione Italiana Tiro a Segnoapprovato e pubblicato dalla UITS e prodotto con il contributo di tutti gli atleti, che sarà riferimento e regola alla quale i tiratori dovranno attenersi.

michele.cassano@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISSF

Loading...

Lascia un commento

scroll to top