Show Player

MotoGP, risultati warm-up GP Andalucia 2020: Quartararo ancora davanti, ottimi segnali da Dovizioso e Bagnaia



Fabio Quartararo chiude in vetta il warm-up del Gran Premio di Andalucia 2020 della MotoGP e conferma come la sua intenzione per oggi sia assolutamente chiara: il francese del team Yamaha Petronas vuole il bis della vittoria della scorsa settimana e lo ha ampiamente confermato anche nel turno mattutino del secondo appuntamento stagionale. Si è trattato di venti minuti particolari sul circuito di Jerez de la Frontera e, sostanzialmente, di un turno non del tutto indicativo in vista della gara odierna. Le temperature di questa mattina sono completamente diverse da quelle che i piloti troveranno in gara. L’atmosfera infatti passerà dai 26° attuali ai quasi 40° del pomeriggio, mentre l’asfalto schizzerà fino ai 60°. La scelta delle gomme in vista del Gran Premio di Spagna che scatterà alle ore 14.00 è già stata ampiamente risolta ieri nel corso della FP4 (disputata nelle stesse condizioni della gara) mentre oggi questo warm-up ha consentito solamente gli ultimi ritocchi sulle moto dei protagonisti della classe regina.

Fabio Quartararo è stato in grado di piazzare un interessante 1:37.710 (gomma hard e soft) proprio al suo ultimo tentativo, distanziando di 114 millesimi un redivivo Andrea Dovizioso (Ducati). Il romagnolo, infatti, dopo un sabato quanto mai grigio che lo ha visto eliminato già nella Q1, ha dimostrato di disporre di un passo gara interessante, fino all’1:37.824 del warm-up. Al terzo posto il grande sfidante del “Diablo”, ovvero Maverick Vinales (Yamaha), Il padrone di casa ha concluso la sessione con il tempo di 1:37.848 a 138 millesimi e ha ribadito di essere a posto sotto ogni punto di vista con la sua M1.

Loading...
Loading...

Quarto tempo per un sempre più convincente Francesco “Pecco” Bagnaia (Ducati Pramac). Il torinese, infatti, ha fatto segnare un ottimo 1:37.862 a 152 millesimi dalla vetta, confermando il grande equilibrio che regna in pista, come il quinto tempo del giapponese Takaaki Nakagami (LCR Honda) a 192 millesimi. Sesto crono per il sudafricano Brad Binder (Red Bull KTM) a 292 millesimi da Quartararo, quindi settimo lo spagnolo Aleix Espargarò (Aprilia) in 1:38.018 a 308 millesimi, davanti allo spagnolo Joan Mir (Suzuki) ottavo a 315 millesimi, quindi nono Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) a 329 e decimo lo spagnolo Pol Espargarò (Red Bull KTM) a 362.

Si ferma in undicesima posizione Danilo Petrucci (Ducati) con il tempo di 1:38.139 a 429 millesimi dalla vetta, davanti a Valentino Rossi (Yamaha) dodicesimo a 478. Il “Dottore”, a differenza di quasi tutti i rivali è sceso in pista nuovamente con doppia gomma soft come una settimana fa, dopo aver girato nel corso delle ultime prove libere con hard e soft avendo buoni riscontri. Il suo turno si è chiuso con 12 giri su un passo regolare e interessante, per cui ogni scenario rimane ancora aperto nel suo caso.

A questo punto la classe regina mette in archivio tutto e si concentra sulla gara delle ore 14.00. Non ci sarà, com’è ben noto, il campione del mondo Marc Marquez. Fabio Quartararo e Maverick Vinales sanno di avere davanti a loro un’occasione da non farsi scappare. Si annuncia una gara davvero intensa a Jerez de la Frontera, con 25 pesantissimi punti in palio.


RIEPILOGO TEMPI WARM-UP GP ANDALUCIA 2020 – MOTOGP

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 285.7 1’37.710
2 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 291.8 1’37.824 0.114 / 0.114
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 286.4 1’37.848 0.138 / 0.024
4 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 292.6 1’37.862 0.152 / 0.014
5 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 288.0 1’37.902 0.192 / 0.040
6 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.0 1’38.002 0.292 / 0.100
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 288.0 1’38.018 0.308 / 0.016
8 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 287.2 1’38.025 0.315 / 0.007
9 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 284.9 1’38.039 0.329 / 0.014
10 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 289.5 1’38.072 0.362 / 0.033
11 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 291.8 1’38.139 0.429 / 0.067
12 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 287.2 1’38.188 0.478 / 0.049
13 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 286.4 1’38.198 0.488 / 0.010
14 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 291.8 1’38.256 0.546 / 0.058
15 5 Johann ZARCO FRA Hublot Reale Avintia Ducati 288.7 1’38.342 0.632 / 0.086
16 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 288.0 1’38.701 0.991 / 0.359
17 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 287.2 1’38.715 1.005 / 0.014
18 27 Iker LECUONA SPA Red Bull KTM Tech 3 KTM 287.2 1’38.824 1.114 / 0.109
19 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 286.4 1’38.958 1.248 / 0.134
20 53 Tito RABAT SPA Hublot Reale Avintia Ducati 286.4 1’39.305 1.595 / 0.347
21 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 282.7 1’43.557 5.847 / 4.252

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Abdul Razak Latif / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top