Show Player

MotoGP, Pol Espargaró: “Nelle FP1 Zarco ha rovinato intenzionalmente il mio giro veloce, il ritmo è molto buono”



Pol Espargaró, alla luce dei riscontri raccolti durante i test ed in questo primo scorcio di campionato, può essere indubbiamente una delle rivelazioni positive del Mondiale MotoGP 2020. Il pilota spagnolo della KTM, prossimo al passaggio in Honda dal 2021 come nuovo compagno di Marc Marquez, sta sfruttando nel migliore dei modi i progressi della casa austriaca facendosi spesso e volentieri vedere nelle posizioni che contano in tutti i turni ufficiali di prove. Quest’oggi il nativo di Granollers ha chiuso in quinta posizione nella classifica combinata delle libere a Jerez de la Frontera, mettendo in mostra inoltre un ritmo estremamente interessante in ottica gara.

In conferenza stampa, il portacolori della KTM ha fatto il punto della situazione al termine del venerdì del Gran Premio di Andalucia: “Il mio ritmo è di 1’38” basso, sono davvero veloce con gomme usate, avevano 17 giri sulle spalle. Forse è la prima volta da quando sono in KTM che mi sento abbastanza forte da lottare per qualcosa di importante. Domenica in gara, con questo caldo, posso essere tra i più veloci negli ultimi giri. Al mattino ho trovato un po’ di traffico e non sono riuscito a fare il mio giro, tuttavia quello che abbiamo fatto oggi è incredibile“.

Loading...
Loading...

Giornata condizionata in parte da un paio di episodi in cui era coinvolto anche il francese Johann Zarco: “Ho avuto due episodi con Zarco quest’oggi. Durante la FP1 arrivavo da dietro e lui non stava spingendo, ma non si è preoccupato molto della mia presenza, poteva lasciarmi passare ma ha preferito ostacolarmi e rovinare intenzionalmente il mio giro veloce. Nel pomeriggio invece era fuori traiettoria e l’errore è stato mio. Non avevo abbastanza spazio per fermare la moto in tempo, ma lui sarebbe potuto essere in un posto diverso rispetto a quello”.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top