Show Player

Golf: Ryan Palmer e Tony Finau guidano il Memorial Tournament 2020 a metà gara. Terzo Jon Rahm, Tiger Woods si salva



Si è concluso il secondo giro del Memorial Tournament, nell’Ohio: il PGA Tour 2020 sta affrontando uno dei suoi tornei più celebrati e storici. Al comando, a metà gara, si trovano gli americani Ryan Palmer e Tony Finau, entrambi con uno score di -9 (135 colpi). Un giro, il loro, che li porta rispettivamente alla caccia del quinto e secondo successo sul circuito americano.

Al terzo posto c’è lo spagnolo Jon Rahm, alla caccia del numero 1 del mondo, e distante un solo colpo dal duo di testa. Precede il trittico statunitense a -6 formato da Gary Woodland, Chez Reavie e Luke List. Settimo da solo è l’australiano Jason Day, a -5, seguito da un nutrito gruppo di uomini a -4: nella quota a stelle e strisce ci sono gli esperti Jim Furyk e Steve Stricker (capitano di Ryder Cup 2021), oltre a Jordan Spieth e Patrick Cantlay, accompagnati dal norvegese Viktor Hovland, dal canadese Mackenzie Hughes, dallo svedese Henrik Norlander e dall’inglese Danny Willett.

Loading...
Loading...

21° posto per il numero 1 del mondo, il nordirlandese Rory McIlroy, a -2 con l’americano Justin Thomas, che del ranking mondiale è il terzo. Chi, invece, crolla è il numero 4, Dustin Johnson, tagliato a +16 con due giri quantomeno improbabili per uno come lui. Tagliato anche Webb Simpson, il numero 5, mentre Tiger Woods, al rientro, resiste al 64° posto scampando, con un complessivo +3, il pericolo. Condannato, invece, Bryson DeChambeau, che infila presto un quintuplo bogey che gli costa il proseguimento.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI GRATIS ALLA NEWSLETTER DI OA SPORT

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top