Show Player

F1, perché è stato penalizzato Charles Leclerc? I motivi della sanzione



Sabato da incubo al Red Bull Ring per la Ferrari ed in particolare per Charles Leclerc, protagonista di una brutta qualifica peggiorata ulteriormente da una penalizzazione di tre posizioni in griglia inflitta dal collegio dei commissari al termine della sessione. Il monegasco, escluso dal Q3 con un pessimo undicesimo posto assoluto in condizioni di pista bagnata, partirà così dalla settima fila in quattordicesima piazza e sarà chiamato ad una furiosa rimonta per rientrare prepotentemente in zona punti.

Il nativo del Principato, reduce da un fantastico secondo posto nel Gran Premio inaugurale della stagione, è stato sanzionato per aver ostacolato eccessivamente l’AlphaTauri del russo Daniil Kvyat nel corso del Q2. Dopo aver ascoltato la versione dei fatti da parte dei diretti interessati, gli steward hanno deciso di infliggere a Leclerc una penalizzazione di tre posti da scontare domani in griglia a causa di un eccessivo rallentamento del monegasco (nonostante fosse stato avvisato in precedenza via radio dal team dell’arrivo alle sue spalle di un’altra macchina) in traiettoria durante un giro di lancio che ha di fatto ostacolato Kvyat in curva 9 e 10 (le ultime due) del tracciato di Spielberg. Il portacolori dell’ex Toro Rosso era impegnato in un giro veloce e si è trovato davanti a sé in traiettoria la SF1000 di Leclerc a velocità ridotta, perdendo così la possibilità di stampare un crono utile per qualificarsi al Q3.

Loading...
Loading...

LE MOTIVAZIONI DELLA PENALITA’

Le prove video e i dati di telemetria hanno mostrato chiaramente che il pilota della 26 [Kvyat] è stato ostacolato dalla 16 [Leclerc] nelle curve 9 e 10. Anche se le condizioni meteorologiche potrebbero aver influito sulla visibilità degli specchi retrovisori e il conducente non aveva intenzione di ostacolare un’altra auto, gli Steward stabiliscono che il conducente della 16 deve essere a conoscenza del fatto che la 26 si avvicinava, avrebbe dovuto reagire diversamente e quindi impongono la sanzione sopra menzionata. Gli Steward hanno sentito il pilota della 16 (Charles Leclerc) ed il rappresentante del team e hanno esaminato le prove video. La bandiera rossa è arrivata nel momento in cui il conducente della 16 si stava avvicinando all’ingresso della curva 9 e il pilota era completamente impegnato nella svolta. Il pilota ha frenato a fondo, non ha accelerato dopo la curva 9 e ha pensato di entrare nella pit lane attraversando la linea bianca all’ingresso della pit, ma sentiva che non sarebbe stato sicuro farlo. Il pilota ha reagito in modo appropriato, ha continuato in pista e ha guidato il giro in seguito a velocità sicure“.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top