Ciclismo, Paolo Slongo: “Gli obiettivi di Vincenzo Nibali sono il Mondiale e il Giro d’Italia”

Il ciclismo è pronto a ripartire dopo il lungo stop dovuto all’emergenza Covid-19. Il Direttore Sportivo della Trek-Segafredo, storico preparatore di Vincenzo Nibali, ha parlato di ciò che si aspetta dalle prossime gare in una stagione a dir poco compressa. Secondo lui il siciliano si farà trovare pronto al momento della ripresa delle competizioni.

È stato un anno particolare, con il blocco a causa del coronavirus – ha spiegato Slongo in un’intervista concessa a spaziociclismo – La cosa più difficile è stata non sapere quando si sarebbe ripartiti. Io e gli atleti abbiamo cercato di far decrescere la forma per poi ritrovarla, ma senza perderla più di tanto. Nibali ha cercato di tenere un equilibrio rispetto all’ultima corsa, la Parigi-Nizza. Abbiamo cercato di comportarci come se fosse inverno avanzato, riprendendo la palestra e i lavori aerobici e tralasciando i lavori di soglia e di fuorisoglia. Sono passati tre mesi e mezzo dalla chiusura, è stato un periodo lungo che abbiamo gestito così. Vedremo alle corse se è stata gestita bene“.

Il discorso è poi passato sugli obiettivi di Nibali in quel che resta di questa stagione sportiva: “Noi abbiamo i nostri parametri, non quelli degli altri. Ci siamo prefissi di arrivare a quest’inizio stagione già competitivi. Sto con i piedi per terra, ma vogliamo essere in grado di lottare per le vittorie. Ovviamente non possiamo sapere come stanno gli altri, tutto questo periodo è una novità. L’obiettivo principale per Nibali resterà il Mondiale, con il Giro d’Italia, ma visto che la stagione è accorciata e non si sa come sarà il futuro di questo virus secondo me è meglio partire con una buona condizione per essere subito competitivi e vedere poi come vanno le cose“.

Per quanto riguarda il calendario e che seguirà NibaliPaolo Slongo ha spiegato: “Abbiamo programmato un ritiro a luglio perché le gare sono esigenti, quindi vogliamo simulare con i compagni e la squadra carichi di lavoro e allenamenti specifici per arrivare bene al blocco italiano di inizio stagione. Poi Nibali potrebbe correre anche Gran Lombardia e Milano-Torino, oltre al Giro dell’Emilia. Poi ci sarà il Campionato italiano e la nostra idea sarebbe tornare a fare un altro po’ di montagna prima della Tirreno-Adriatico, che diventerebbe l’unica corsa a tappe prima del Giro. Poi valuteremo l’avvicinamento al Mondiale, il calendario è cambiato tante volte. Oltre a Toscana, Peccioli e Appennino non ci sono gare prima dei mondiali, valuteremo se fare altre corse dopo la Tirreno“.

salvatore.serio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trek Segafredo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Paolo Slongo Trek-Segafredo Vincenzo Nibali

ultimo aggiornamento: 08-07-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Otmar Szafnauer apre all’arrivo di Sebastian Vettel in Aston Martin

Tennis, bett1 ACES 2020: il regolamento del torneo. Si giocano quattro tabelloni ad eliminazione diretta