Scacchi: match mondiale spostato al 2021, il Presidente FIDE Arkady Dvorkovich ne è pressoché certo

Il match valevole per il Campionato del Mondo di scacchi si giocherà quasi certamente nel 2021. Ad affermarlo, tramite il sito della FIDE (Federazione internazionale) è il suo numero uno, Arkady Dvorkovich, che si è espresso su questo e ulteriori argomenti in un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa russa TASS.

Queste le parole di Dvorkovich: “Siamo determinati a organizzare la seconda parte del Torneo dei Candidati in autunno. La prima opzione per il luogo, Ekaterinburg, non cambia. Ma se le attuali restrizioni e la situazione epidemiologica non ci permetteranno di giocare la seconda parte dei Candidati in questa città, considereremo altre sedi. E’ molto importante per noi mantenere attiva la seconda parte dell’anno. Vorrei sottolineare che faremo questo insieme ai nostri partner nella regione degli Urali, la SIMA-Land e le autorità cittadine. Sarà fatto soltanto con il consenso totale. Ma spero che finiremo il Torneo dei Candidati a Ekaterinburg. Il match per il Campionato del Mondo verrà quasi certamente posticipato al prossimo anno, a causa dell’attuale situazione. Ne abbiamo già parlato informalmente, e penso che una decisione formale verrà presa a breve. Stiamo discutendo varie opzioni, sia primavera che autunno 2021, ma annunceremo tutto più in là“.

Il Torneo dei Candidati è stato interrotto a metà, a causa delle restrizioni sui viaggi incombenti su tutti i partecipanti da e per la Russia. Al comando c’erano il francese Maxime Vachier-Lagrave (entrato al posto dell’azero Teimour Radjabov, che non ha voluto prendere alcun rischio al tempo in cui il torneo è stato disputato) e il russo Ian Nepomniachtchi con 4.5 punti su 7. Il vincitore della manifestazione avrà il diritto di sfidare il norvegese Magnus Carlsen, dal 2013 detentore della corona mondiale.

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Goga Shutter / Shutterstock.com

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, studio sul doping in Russia. Le donne si dopano il doppio rispetto agli uomini. Ecco le discipline più “sporche”

Calcio, l’Inter acquista Achraf Hakimi dal Real Madrid per 40 milioni