Show Player

Judo: prolungato fino al 28 giugno 2021 il periodo di qualificazione olimpica, ranking congelati in attesa della ripresa



L’IJF, dopo la sospensione dell’attività agonistica ed il rinvio al 2021 dei Giochi Olimpici di Tokyo, ha adeguato il sistema di qualificazione olimpica effettuando alcune modifiche importanti con la speranza di poter riavviare il World Tour a partire da settembre se ci saranno le condizioni per permettere a tutti gli atleti di partecipare ai tornei. Il periodo di qualificazione a cinque cerchi è stato prolungato fino al 28 giugno 2021 (in precedenza la scadenza era fissata il 30 maggio 2020) per un totale di poco più di tre anni, visto che la prima gara valida per il ranking olimpico andò in scena dal 25 al 27 maggio 2018 in Cina.

Per quanto riguarda le graduatorie mondiali, quelle prese in considerazione per assegnare i pass olimpici, sono state congelate in attesa della ripartenza del World Tour. Al termine delle qualificazioni verranno conteggiati sempre (come massimo) i migliori dodici risultati ottenuti da ciascun atleta, ma non tutti avranno lo stesso valore. Ogni judoka potrà mettere a referto un massimo di 6 risultati portati a casa nei primi 12 mesi (dal 25 maggio 2018 al 24 maggio 2019) conteggiati al 50% ed i 6 migliori punteggi registrati successivamente (dal 25 maggio 2019 al 28 giugno 2021) conteggiati al 100%. Sostanzialmente, rispetto al sistema precedente, è stato allungato il secondo periodo senza andare a modificare i punteggi ottenuti fino a questo momento dagli atleti.

Loading...
Loading...

Confermate invece le modalità di assegnazione dei pass, con la qualificazione diretta riservata ai primi 18 judoka (massimo uno per Nazione) di ogni categoria a cui si aggiungeranno gli atleti ripescati grazie alla quota continentale. L’Italia al momento sarebbe virtualmente qualificata in sette categorie di peso (Giuffrida nei 52, Centracchio o Gwend nei 63, Bellandi nei 70, Lombardo nei 66, Basile nei 73, Parlati negli 81 e Mungai nei 90) e potrebbe dunque partecipare anche alla gara a squadre mista olimpica insieme ad altre nove Paesi. Per poter vedere la selezione tricolore al Team Event di Tokyo, sarà determinante conservare fino in fondo i pass di Alice Bellandi nei -70 kg e di Nicholas Mungai nei -90 kg (sia al maschile che al femminile non ci sono azzurri in lizza per la qualificazione nelle due categorie più pesanti).

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

Loading...

Lascia un commento

scroll to top