Show Player

Basket, Stefano Sardara parla della situazione di Torino: “Per la cessione mancava soltanto un passo formale”



Dopo un lungo tira e molla, data la situazione decisamente particolare che sta vivendo la Serie A1 di Basket, la Reale Mutua Torino, la quale aveva accarezzato per settimane l’idea del passaggio al piano superiore, sembra che debba accontentarsi di restare in A2. Uno dei problemi, in caso di promozione, per il sodalizio piemontese è il fatto che il proprietario, Stefano Sardara, nella massima divisione possiede già la Dinamo Sassari e, dunque, sarebbe costretto a cedere il team torinese nel caso questi venisse iscritto allo stesso campionato di quello sardo.

Ad ogni modo, dato che nel massimo campionato nostrano ci sono ancora due squadre in bilico, vale a dire Roma e Cremona, per Torino resta qualche piccola chance di promozione. Sardara, dopo che la sua squadra è stata formalmente respinta dalla A1, ha rilasciato a Tuttosport delle dichiarazioni sulla vicenda e sul progetto del sodalizio piemontese, queste le sue parole: “Per la cessione mancava soltanto un passo formale. Abbiamo capito la scelta della Legabasket di avere una Serie A a 16 squadre, ma questo complicherà il nostro mercato dato che non è facile costruire il roster non sapendo quale futuro ti aspetta. Il nostro programma, tuttavia, non cambia. Triennale era e triennale resterà. L’idea è di allargare la compagine societaria e porre basi solide per una prestanza stabile in Serie A“.

Loading...
Loading...

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top