Basket, Alexey Shved rinnova con il Khimki

Alexey Shved, uno dei migliori cestisti d’Europa, ha rinnovato il suo contratto con il Khimki. Il fuoriclasse russo, classe 1988, ha siglato un accordo triennale. Ad annunciarlo, via Twitter, è proprio il sodalizio moscovita, che ha deciso di andare incontro alle richieste delle sua stella, il quale, data l’età, ha ricevuto un contratto particolarmente lungo, pur di non privarsene.

Shved era arrivato al Khimki nel 2015, dopo tre stagioni passate in NBA tra Minnesota, Philadephia, Houston e New York. Negli anni si è messo in luce come uno dei migliori scorer dell’Eurolega. Anzi, al momento, probabilmente, è da considerarsi in assoluto il miglior cannoniere della massima competizione continentale. Prima dell’interruzione della stagione, Shved era stato autore di un’Eurolega da 21,4 punti e 6,2 assist di media. Il russo, oltretutto, viaggiava a oltre venti punti di media nella manifestazione principe del Vecchio Continente per la terza stagione consecutiva.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Alexey Shved Khimki Mosca

ultimo aggiornamento: 30-06-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020: tutte le salite sopra i 2000 metri. Incognita meteo e neve ad ottobre

Atletica, studio sul doping in Russia. Le donne si dopano il doppio rispetto agli uomini. Ecco le discipline più “sporche”