Show Player

Atletica, Davide Re riparte dai 200 metri a Rieti: “Obiettivo del 2020? Tornare sotto i 45” sui 400″



Davide Re sarà uno dei grandi protagonisti della seconda edizione della Fastweb Cup, in programma sabato 4 luglio a Rieti: lo Stadio Guidobaldi della località laziale ospiterà questo attesissimo meeting di atletica leggera, uno dei primi grandi eventi del post-pandemia. Vedremo all’opera anche Filippo Tortu (100 metri) e Gianmarco Tamberi (salto in alto) mentre il primatista italiano dei 400 metri sarà impegnato sui 200 metri. Il ligure, primo azzurro a scendere sotto il muro dei 45” sul giro di pista (44.77 lo scorso anno a Chaux-de-Fonds), ha scelta la mezza distanza per ritornare in gara dopo una sosta lunghissima visto che non corre addirittura dallo scorso ottobre quando sfiorò l’accesso alla Finale dei Mondiali (non ha poi preso parte a manifestazioni indoor).

Il 27enne ha parlato ai microfoni della Fidal: “Non avendo gareggiato nelle indoor le competizioni mi mancano dallo scorso ottobre, è un modo per svegliarsi un po’ dal punto di vista neuromuscolare e per cominciare a entrare in forma. L’idea è riuscire a confermarmi subito sotto i 21 secondi dopo questo intenso periodo di carichi di lavoro e magari ritoccare anche il primato personale di 20.90. Arriverò alla gara dopo un paio di settimane di scarico: meno palestra, abbiamo provato più volte le partenze in curva. L’altro azzurro Antonio Infantino mi ha mandato un messaggio scrivendo che ci sarà, è proprio un bell’atleta, uno stimolo in più”.

Loading...
Loading...

Davide Re ha parlato anche degli appuntamenti successivi: Savona il 16 luglio sui 400 e Rieti il 23 luglio sui 500, come già sapete. Se il 200 di sabato mi serve per velocizzare, nel 400 di Savona comincio a fare i conti con la resistenza lattacida. Questo primo ciclo di gare è tutto rivolto al 500 che farò a Rieti, in memoria di Donato Sabia, ma anche in un giorno importante per lo stadio Guidobaldi perché si celebrano i sessant’anni dall’inaugurazione. La preparazione è completamente cambiata dopo il rinvio di Tokyo, in sostanza è diventata biennale, quindi il piano stagionale è raggiungere il top della condizione a fine agosto per gli Assoluti e poi a settembre per qualche gara internazionale – spero – tra cui il Golden Gala allo Stadio dei Marmi. Pensare di tornare subito sotto i 45 secondi non è così semplice e automatico, ma è certamente l’obiettivo per la stagione. Vedrete un Re capace di competere con il Davide del 2019”.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIDAL/Colombo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top