Show Player

MotoGP, cancellati i GP in Gran Bretagna e in Australia del Mondiale 2020



Giungono novità da FIM, IRTA e Dorna Sports relativamente ai GP di Gran Bretagna e d’Australia previsti nel calendario 2020 del Motomondiale. A causa delle problematiche legate alla pandemia globale, infatti, gli appuntamenti a Silverstone (28-30 agosto) e a Phillip Island (23-25 ottobre) sono stati cancellati, andando quindi a modificare ulteriormente un programma sconvolto dall’emergenza sanitaria. Stando alle intenzioni del Circus delle due ruote, l’inizio del campionato di MotoGP è previsto a Jerez de la Frontera (Spagna) il 19 luglio e ci sarà il bis sul tracciato andaluso una settimana dopo (26 luglio).

Niente da fare invece per i due weekend menzionati. Annullamenti significativi perché per la prima volta il Regno Unito non potrà essere teatro delle sfide della classe regina e del resto delle categorie in oltre 70 anni di storia. Discorso simile lo merita anche il suggestivo circuito australiano, tappa ormai tradizionale del calendario iridato.

Loading...
Loading...

Siamo estremamente dispiaciuti per la cancellazione dell’evento, anche perché la gara annullata nel 2018 è ancora un ricordo recente, ma condividiamo la decisione che è stata presa in questo momento eccezionale. Voglio ringraziare i tifosi britannici per la loro pazienza e sostegno. Dobbiamo ora guardare al 2021 quando Silverstone ospiterà di nuovo la più veloce e storica gara nel calendario e lavoreremo sodo perché sia un appuntamento eccezionale per tutti”, le parole di Stuart Pringle, Silverstone Managing Director (fonte: motogp.com).

A queste parole di è associato Paul Little, presidente dell’Australian Grand Prix Corporation: “Siamo estremamente dispiaciuti per gli appassionati del MotoGP di Victoria, dell’Australia e di tutto il pianeta perché quest’anno non potranno vedere i migliori piloti al mondo gareggiare su uno dei migliori circuiti del mondo, ma è stata presa la decisione giusta. L’Australian Motorcycle Grand Prix tornerà ad essere protagonista più che mai nel 2021” (fonte: motogp.com).

La chiosa è stata del CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta, che ha voluto esprimere tutta la propria tristezza per la cancellazione, dando comunque appuntamento agli appassionati al prossimo anno: “Ci rattrista dover annunciare la cancellazione di questi eventi importanti e il motivo è legato ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia e dalla riorganizzazione del calendario. Silverstone e Phillip Island sono sempre stati due dei round più emozionanti della stagione. A nome di Dorna, vorrei ringraziare ancora una volta i tifosi per la loro comprensione e pazienza nell’attesa che la situazione migliori. Non vediamo l’ora di tornare a Silverstone e a Phillip Island il prossimo anno per altre incredibili gare”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI MOTOMONDIALE

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top