Boxe, si riparte! Primi incontri in Polonia e Messico. Le regole sanitarie e chi combatterà

La pandemia ha fermato lo sport a livello mondiale, la boxe ha chiuso i battenti a metà marzo proprio nel bel mezzo del torneo europeo di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo e l’ultimo match professionistico di un certo spessore è stato l’indimenticabile confronto tra Tyson Fury e Deontay Wilder (il britannico ha mandato al tappeto lo statunitense laureandosi Campione del Mondo WBC dei pesi massimi). In questi due mesi si è combattuto soltanto sporadicamente in Nicaragua, uno dei pochi Stati al mondo dove la vita è andata avanti come se nulla fosse.

In questo momento il numero di contagi sta calando in Europa anche se l’allarme resta elevato, si sta iniziando a pensare all’ingresso nella fase 2 in cui si dovrà convivere col virus (in Italia si incomincerà lunedì 4 maggio) e la boxe incomincia a guardare al futuro. Si ripartirà nelle prossime settimane anche se questo è uno sport di contatto che va proprio contro le regole di distanziamento interpersonale che abbiamo ormai imparato a conoscere a memoria. Si ripartirà a tutti gli effetti in Messico il prossimo 23 maggio, a Patzcuaro andrà in scena una serata allestita da Roy Jones Jr e Carlos Molina. L’ex Campione del Mondo IBF dei superwelter se la dovrà vedere col connazionale Michi “El Matador” Munoz sulla distanza delle dieci riprese, nel sottoclou spazio alla contesa tra Eric Walker e Nestor Fernando Garcia.

Le regole sanitarie? Si combatterà a porte chiuse, i medici della riunione dovranno prendere la temperatura dei pugili e del loro staff, si indosseranno le mascherine fino al momento di salire sul ring e il protocollo sanitario sembra essere molto stringente come lo sarà in Polonia il prossimo 12 giugno: a Konary assisteremo al match dei pesi massimi tra Mariusz Wach (ex challenge mondiale) e lo statunitense Kevin Johnson. Niente di trascendentale a livello tecnico ma intanto si inizia a ripartire, per sperare di vedere qualcosa di più serio si dovrebbe aspettare agosto-settembre o più probabilmente l’autunno: Canelo Alvarez, Anthony Joshua, Tyson Fury, Deontay Wilder e le altre stelle riusciranno a farci vedere qualcosa nel 2020?

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BOXE

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennistavolo, stop al calendario internazionale fino al 31 luglio

Tennis: Paolo Lorenzi ottiene due vittorie nel torneo d’esibizione in Florida